Opera dà voce al browser

Grazie a un accordo con IBM, verrà inserito nel software la tecnologia di riconoscimento vocale di ViaVoice

24 marzo 2004 Opera Software inserirà il supporto
vocale nelle prossime versione del proprio browser, grazie all’utilizzo
della tecnologia IBM che sta alla base del prodotto ViaVoice.

Utilizzando le librerie IBM integrate in Opera, gli utenti potranno navigare,
richiedere informazioni e anche compilare campi semplicemente “parlando”
al computer.

La società norvegese ha comunicato che il browser continuerà
a essere gratuito, che al principio il supporto vocale sarà
per la lingua inglese e che i principali destinatari del prodotto saranno inizialmente
le imprese e gli sviluppatori.

Questi ultimi infatti potranno usufruire dello standard X+V (XHTML
+ Voice)
per aggiungere funzionalità vocali alle pagine Web.

Nel prossimo futuro è prevista l’integrazione anche negli smartphone
per rendere la navigazione su Internet il più naturale possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here