Opanda PhotoFilter – Filtri fotografici a volontà

Il problema Usare per le foto digitali la stessa varietà di filtri delle fotocamere a pellicola La soluzione Opanda PhotoFilter simula oltre 100 tipi di filtri professionali in vetro e gelatina sulle foto digitali

Dicembre 2005 Quando si usano le reflex a pellicola, uno degli aspetti
più creativi e divertenti concessi al fotografo durante la ripresa è
l'uso di filtri, ovvero quei dischi di vetro, plastica o gelatina speciale
che conferiscono un effetto particolare all'immagine.

È indispensabile in questo caso usare una reflex a pellicola per poter
vedere l'effetto senza dovere aspettare la stampa, mentre in teoria con
le compatte digitali, dotate di visore LCD, il risultato sarebbe apprezzabile
subito.

Tuttavia, le normali compatte digitali non permettono quasi mai di avvitare
o montare un filtro davanti all'obiettivo.

Inoltre, i sofisticati sistemi di lettura totalmente automatica dell'esposizione
e bilanciamento del bianco sarebbero ingannati da questi filtri.

Il rimedio è comunque possibile, basta usare programmi di fotoritocco,
la gran parte dei quali ha dei filtri creativi.

Tuttavia chi viene dall'esperienza con la fotografia tradizionale può
sentire la mancanza dei filtri prodotti da grandi nomi come Kodak, Cokin e Hoya,
talvolta specifici per la foto in bianco e nero.

Ovviamente sono divertenti anche per chi ha iniziato con la foto digitale
e anche per loro Opanda PhotoFilter è la soluzione.

Un programma semplice e compatto che simula all'istante l'applicazione
a un'immagine digitale di oltre un centinaio di questi filtri ben noti,
soprattutto a utenti esperti e professionisti.

Basta caricare l'immagine, scegliere il produttore e il nome commerciale
del filtro e con un solo clic del mouse apprezzarne l'effetto.

In ogni momento si può tornare all'immagine originale e applicare
un filtro diverso, dosandone con estrema precisione la densità e ottenendo
una correzione automatica della luminosità.

Nella foto tradizionale la prima funzione era spesso impossibile, mentre la
seconda richiedeva una delicata correzione manuale dell'esposizione per
compensare la perdita di luce dovuta alla presenza del filtro davanti all'obiettivo.

Invece con Opanda Photo Filter si può ottenere una compensazione automatica
della luminosità dopo l'applicazione del filtro, inoltre si può
zoomare a video per osservare i particolari ed infine salvare l'immagine
elaborata in formato Jpeg, Tiff o Bmp.

Carta
d'identità
Software: Opanda PhotoFilter v1.0
Categoria: Grafica
Sito per
il download:
Opanda
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
Spazio su
HD:
2 MB
S.O. Win 98, ME, 2000, XP
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here