Olimpias tesse la trama del suo It

Mario Pillon, che ha in mano l’It della società tessile del gruppo Benetton, spiega il valore del controllo degli asset.

Olimpias è un'azienda manifatturiera tessile partecipata al 100% dal Gruppo Benetton, che impiega circa 1.600 dipendenti e, nel 2005, ha realizzato un fatturato di circa 300 milioni di euro.

Si tratta di una realtà composita, fatta di 11 stabilimenti, situati nel Nord Italia, a Prato e Caserta. La struttura è frutto di una serie di acquisizioni, che ha posto negli anni un problema di unificazione del sistema informativo, risolto attraverso un progetto di consolidamento partito con il nuovo millennio.

«L'iniziativa ha coinvolto ogni componente dell'Ict, dai sistemi alla rete, dall'infrastruttura applicativa ai sistemi di controllo - esordisce Mario Pillon, responsabile Sistemi Informativi di Olimpias -. Oggi siamo arrivati a gestire circa 330 client Windows, 20 server Windows 2000, cui va aggiunto un As/400, un Ibm iSeries. Per gestire con efficienza una simile architettura, ci siamo dovuti dotare di strumenti che fornissero un'adeguata visibilità su tutti gli stabilimenti e permettessero di raggiungere tutte le sedi con gli opportuni automatismi».
Olimpias ha, quindi, avviato una selezione delle soluzioni di gestione degli asset It. La scelta è ricaduta su Unicenter Desktop Management Bundle di Ca. «Questo strumento - precisa il manager - ci è parso da subito completo, anche se inizialmente ci sembrava un po' complicato da implementare. Tuttavia, col tempo, le difficoltà sono state superate e oggi siamo in grado di utilizzare appieno soprattutto l'asset management e il controllo remoto delle postazioni».

Dopo l'installazione e tre giorni di formazione, una persona dello staff di Pillon ha lavorato sulla soluzione, implementandone via via le funzionalità. «In precedenza - puntualizza Pillon -, in ogni stabilimento c'era una persona dedicata all'assistenza. Adesso che il controllo è centralizzato e il servizio viene fornito da remoto, solo due persone lavorano fuori sede. Grazie all'ottenimento del controllo completo della struttura informatica, siamo stati in grado di utilizzare molto meglio il nostro organico e di fornire risposte nettamente migliori alla direzione». Ciò ha permesso, inoltre, di migliorare la qualità del servizio, con una notevole accelerazione dei tempi di risposta: «Si è passati dall'ordine dei giorni al quasi real-time», specifica il responsabile Edp.
A questo si aggiunge il tempo risparmiato dai sistemisti, che raramente devono spostarsi dalla sede potendo dedicarsi ad altre attività.

Sui benefici più immediatamente visibili, Pillon non ha dubbi: «Il tool di asset management mi fornisce una visibilità completa e intuitiva dell'hardware e delle applicazioni, facilitandomi il lavoro di pianificazione delle risorse, dall'impostazione delle politiche di rotazione alla gestione del budget. Così, anche definire e cambiare le policy diventa più semplice».

La soluzione implementata permette a Olimpias di stabilire le caratteristiche standard di un client e replicarle, automaticamente, su ogni nuova macchina acquistata. Una volta installati i pacchetti, le macchine vengono spedite nella sede di competenza dove, la prima volta che sono collegate alla rete, sono attivate da remoto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here