Olidata migliora nel Q3

La crisi del pc c’è ancora ma, fatturato a parte, gli altri indicatori sono positivi. Segnali di ripresa dal consumer

19 novembre 2002 Il fatturato è in calo ma gli altri indicatori sono nettamente positivi. Il Q3 di Olidata si chiude infatti con un fatturato di 154.903.965 milioni di euro in calo del 13,32% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Dopo sei mesi il calo era del 17,3%. Il recupero del gap di differenza rispetto alla semestrale è dovuto a una ripresa degli ordini nel consumer che ha ridotto la percentuale di scostamento al –3,87% contro il –20,69% del I semestre. Il mercato Soho Italia ha sviluppato una crescita dello 0,87% così pure il trade che da –2,24% è passato a 1,01%. Sempre in forte diminuzione sono Pa e large account con –66,1%, il Soho estero con –10% mentre continua a crescere il software, che rappresenta comunque una parte marginale del giro d’affari della società, che registra un fatturato di 545 migliaia di euro con un aumento del 9,1%.
Buona la situazione del Mol (9 milioni di euro), reddito operativo (7,5 milioni di euro) e risultato ante imposte che arriva a 4,2 milioni di euro. L’indebitamento netto è di 36,7 milioni di euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here