Occhio fino

Tv sul cellulare: boom in vista. Con buona pace degli oculisti.

Saranno contenti gli oculisti.
Già li vediamo saltare dalla gioia
nemmeno di fronte a un rigore di Totti in Germania.

Pare che gli
italiani abbiano intenzione di sforzare la vista più di quanto stia facendo ora.

Qualcuno prima o poi si prenderà la briga di fare una statistica e
confronterà le deviazioni oculari degli adolescenti di oggi con quelle dei loro
coetanei di trent'anni fa, per capire che console, giochini portatili e affini,
se da un lato aguzzano i riflessi, dall'altro qualcosa tolgono.

È solo
un'ipotesi, sia chiaro, che vorremmo fosse smentita dai fatti. Ma stiamo pure ai
rapporti delle ultime ore, come quello di Federcomin.

Cioè mica l'ultimo
ente non profit, ma la “force de frappe” Ict di Confindustria, che nel
contesto del rapporto e-Content 2006 ha sancito il boom della tv sul cellulare.


Adesso.
E pure domani.
La crescita stimata per la mobile tv
quest'anno è del 292% . Facile, dato che prima praticamente non esisteva.
Ma
già l'anno prossimo raddoppierà (+96%). Insomma, vincerà la tv al microscopio.

Ma tutto il comparto italiano della “tv non sulla tv” (quindi anche
tramite Internet) è in crescita. E c'è ancora qualcuno che si stupisce del peso
dei diritti televisivi sul mondo del calcio?

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here