Nuovo valore dai dati con Intel Data Platform

La Premium Edition assicura prevedibilità tramite caratteristiche evolute di automazione, correzioni e avvisi di sicurezza. Già disponibile anche la beta dell’Analytics Toolkit per rilevare collegamenti imprevisti all’interno dei dati.

Si chiama Intel Data Platform l’ultima suite di software basata su tecnologie open source concepita da Intel per semplificare e accelerare la gestione dei Big data.

Due le versioni dispononibili a partire dal prossimo trimestre: una Enterprise Edition, l’altra Premium Edition, differenziate da livelli di supporto che, nella prima versione vedranno offrire tutte le funzionalità della piattaforma come prodotto software gratuito.
La Premium Edition sarà, invece, disponibile a pagamento con un abbonamento annuale e fornirà caratteristiche tecniche aggiuntive, tra cui automazione evoluta, correzioni e avvisi proattivi per la sicurezza, aggiornamenti delle funzionalità e supporto tecnico telefonico diretto.

Obiettivo: fornire un ambiente aperto per l’importazione, la gestione e l’analisi dei Big data basato sul software Intel Distribution per Apache Hadoop per consentire alle aziende di estrarre nuovo valore dai dati.

Il tutto con l’ausilio di nuove funzionalità, come l’elaborazione di dati in streaming, l’analisi interattiva e iterativa e l’elaborazione di grafici finalizzate a supportare un’ampia varietà di applicazioni e a offrire livelli superiori di affidabilità ai clienti che utilizzano software open source.

Tra gli esempi portati all’attenzione, la possibilità per i retailer di utilizzare Intel Data Platform per analizzare rapidamente dati ricavati da social media, sensori, acquisti nei punti vendita e inventario per valutare, ad esempio, l’impatto che un nuovo testimonial ha portato sulla domanda di un nuovo prodotto.

Utilizzando i framework interattivi e iterativi per le applicazioni di Big data, le aziende di settori come quello delle comunicazioni possono, inoltre, esaminare una vasta gamma di dati personalizzati in base alla specificità della clientela e fornire, di conseguenza, suggerimenti mirati su nuovi prodotti o servizi.


Per rilevare collegamenti imprevisti all’interno dei dati

Tra gli annunci, anche la disponibilità della versione beta del nuovo Intel Data Platform: Analytics Toolkit messo a punto per creare un ambiente per l’analisi con grafici e la configurazione di modelli predittivi atti a supportare le aziende nell’utilizzo di informazioni contenute nelle relazioni nascoste dei dati.

Il toolkit fornisce, infatti, le basi di algoritmi comuni applicabili in settori come quello finanziario, dell’healthcare e del retail, che i team It potranno sviluppare ulteriormente e personalizzare con codice specifico del dominio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here