Nuovi strumenti per Exchange 2000

Microsoft ha rilasciato un nuovo insieme di strumenti per la progettazione di workflow per Exchange 2000 e Sql Server 7.0, con l’obiettivo di permettere agli sviluppatori che progettano workflow automatici di accelerare l’approvazione dei documenti. Il …

Microsoft ha rilasciato un nuovo insieme di strumenti per la
progettazione di workflow per Exchange 2000 e Sql Server 7.0, con
l'obiettivo di permettere agli sviluppatori che progettano workflow
automatici di accelerare l'approvazione dei documenti. Il rilascio di
Office 2000 Developer Edition 1.5 coincide con il debutto, avvenuto
in questa settimana, di Release Candidate 2 (Rc2) per Exchange 2000,
che secondo la stessa Microsoft, possiede maggiori stabilità e
affidabilità, rispetto le precedenti versioni beta. L'uscita
ufficiale di Exchange Server 2000 è programmata per la tarda estate.
Un portavoce della casa di Redmond ha dichiarato che Workflow
Designer for Exchange 2000, che fa parte della Developer Edition 1.5
e include un visual designer, permette di accelerare il processo di
progettazione del workflow. Per fare questo, a Workflow Designer
possono essere allegati script custom in Visual Basic per gli eventi
workflow e generare automaticamente regole di business dal lato
server, eliminando, nel contempo, la necessità di codice specifico
del client. Exchange 2000 Rc2 è disponibile per il download dal sito
di Microsoft ed è anche disponibile la versione in Cd.
La nuova beta version è quella che più si avvicina al prodotto
finale. In arrivo, per il sistema Microsoft Exchange 2000, anche
altri toolkit add-on, incluso uno dedicato all'instant messaging. La
società di Bill Gates pianifica di sviluppare anche un Sdk (Software
Development Kit) per Msn Messenger con Exchange Server 2000, che
includerà un set di viste di controlli ActiveX e le Api (Application
Programming Interface) per l'host Im.
La prossima versione di Exchange includerà anche un client aziendale
Im. Utilizzando il protocollo basato su Http 1.1, il client aziendale
permetterà agli utenti corporate che stanno dietro un firewall di
comunicare con gli utenti esterni attraverso un proxy server.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here