Nuovi spunti di business da Amd

La società supporta il business mobile dei system integrator con Cpu pensate per sistemi ultrathin. Novità anche per i processori grafici, ora in grado di raggiungere fino a 3 Teraflop di potenza

C'è uno spazio ancora senza presidio nel settore dei notebook, diviso così com'è tra un'offerta di portatili superaccessoriati ma anche costosi e netbook senz'altro economici ma forse troppo limitati nelle funzionalità.

A sostenere questa tesi è Amd, che con l'introduzione di piattaforme dedicate alla realizzazione di notebook “ultrasottili” è convinta di riuscire a mettere nelle mani dei system builder gli strumenti giusti per conquistare un'utenza interessata a sistemi portatili non solo economici e sottili, ma anche caratterizzati da caratteristiche “premium” nel comparto grafico per l'intrattenimento digitale ad alta definizione.

In ambito Cpu, l'offerta della società si snoda, già oggi, tra Turion Neo x2, Athlon Neo x2 e il nuovo Athlon Neo Mv-40, tutti processori messi a punto per garantire le capacità prestazionali richieste dal mondo gaming e da utenti di categoria business attenti anche al tema dei consumi. A questa offerta, raccolta sotto l'ombrello della piattaforma “Congo”, si sta, poi, per affiancare “Nile”, nuovi processori basati sull'architettura dei processori desktop in grado di supportare Ddr3 e Ht3.

«Nonostante la disponibilità dell'offerta tecnologica - ha sottolineato Luca Arduini, senior manager sales Southern Europe Distribution di Amd - il mobile si conferma, comunque, un settore di difficile avvicinamento da parte dei local system builder, spaventati dagli investimenti richiesti e dalla limitata marginalità garantita». Anche per questo Amd sta promuovendo la realizzazione di barebone da parte di Odm (come Clevo), in grado di fornire al mercato degli Oem locali sistemi su cui concentrare i soli sforzi di personalizzazione.

In ambito desktop l'ultima novità presentata dalla società si chiama, invece, Athlon II x4 600s, il processore a 45 nm più economico della sua categoria con un prezzo fissato sotto i 100 euro.
Ideale per il digital video editing e il mainstream gaming, la nuova Cpu trova il suo compagno ideale nel chipset 785G, una scheda grafica derivata dalla famiglia Hd4000 e in grado di supportare DirectX 10.1.
Nuovo anche l'Athlon II X3, realizzato per multimedia playback, gaming e office, mentre è quasi in dirittura d'arrivo un processore desktop 6 core (disponibile, secondo i piani, nel primo trimestre del 2010).

Per quanto riguarda i chip grafici, Amd ha infine annunciato il rilascio della nuova Ati Radeon Hd 5000. La famiglia, ad oggi composta dai modelli 5870, 5850, 5770 e 5750, è in grado di raggiungere fino a 2,72 Teraflop di potenza e introduce per prima sul mercato la piena compatibilità a Microsoft DirectX 11. Le esperienze visive garantite dai nuovi processori grafici sono ulteriormente sostenute dalle tecnologie Ati Stream e Ati Eyefinity multi-display, in grado di gestire in configurazione standard fino a sei display contemporaneamente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome