Nuovi servizi e una gamma ampliata di prodotti da Allied Telesyn

Le intuizioni di alcuni manager italiani assieme al pragmatismo nipponico hanno dato vita a una felice combinazione, che ha portato in azienda le idee "verdebiancorosse", prima in Europa e poi in America. Francesco Stramezzi, Piero Bottini e, …

Le intuizioni di alcuni manager italiani assieme al pragmatismo
nipponico hanno dato vita a una felice combinazione, che ha portato
in azienda le idee "verdebiancorosse", prima in Europa e poi in
America. Francesco Stramezzi, Piero Bottini e, in seguito, Antonio
Belvisi hanno forgiato Allied Telesyn, assieme naturalmente a
Takayoshi Oshima, fondatore, chairman e CEO, trasformandola da
società che "muoveva" scatole in una società che "muove" soluzioni.
Francesco Stramezzi, presidente e COO, ha ora il compito di
ridisegnare la società in America, per farla uscire da una situazione
di stallo che si era creata negli ultimi tempi. Anche negli Usa si
vuole trasformare Allied Telesyn in una società che offre soluzioni
complete.
In Italia è stato creato un centro europeo per la formazione tecnica
sui prodotti proposti da Ati, destinato a dare una spinta in avanti
ai progetti in corso. Naturalmente quest'esperienza sarà ripetuta
anche dall'altra parte dell'oceano. Grosse novità anche nel settore
della ricerca e sviluppo, infatti, sarà realizzata una struttura in
Italia che risponderà direttamente ai laboratori giapponesi.
L'obbiettivo di questo laboratorio sarà quello di sviluppare prodotti
con caratteristiche adatte al mercato europeo.
Volendo offrire servizi sempre più in linea con le richieste del
mercato, Allied Telesyn ha dato vita a una nuova struttura, Ati Eu
Service, che nasce prima in Italia e che si espanderà in tutta
l'Europa. Con questa struttura Ati aumenta il portafoglio dei propri
servizi, fornendo ai suoi clienti un supporto di alto livello
direttamente a casa loro e un centro di assistenza e di logistica,
inoltre saranno istituiti corsi di formazione e certificazione che
opereranno assieme al centro europeo. Ati Eu Service non vuole
scavalcare i tradizionali partner di Allied Telesyn, ma anzi vuole
affiancarli per offrire un servizio complessivo sempre migliore.
Sul fronte dei prodotti Ati sta lavorando su un nuovo switch Layer 3
che, secondo fonti dell'azienda, unirà le funzioni di un router e di
uno switch, utilizzando il software sviluppato da Ati per i propri
router: il rapporto qualità/prezzo sarà molto interessante. Invece,
tra i prodotti già disponibili c'è una nuova famiglia di switch
Gigabit Ethernet, denominata At-9006. Progettati come dispositivi
backbone per la media e piccola impresa, sono disponibili in due
modelli: At-9006Sx/Sc con 6 porte 1000BaseSX e connettori SC, e
At-9006Lx/Sc con 6 porte 1000BaseLX. Sono inoltre disponibili moduli
opzionali per aggiungere porte 10/100BaseTX, 100BaseFX o Gigabit.
Novità anche per quanto riguarda le schede di rete, infatti, Ati ha
presentato nuovi modelli che strizzano l'occhio alla fibra. Sono
schede con architettura a 32 bit che sfruttano un bus PCI 2.2 per
garantire le prestazioni, alcune hanno solo connettori per fibra,
mentre altre montano connettori sia RJ-45 che per fibra.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here