Nuovi servizi 5G da TIM, Fastweb e Huawei

bari matera 5g

Il 5G compie un altro importante passo in avanti grazie alle nuove applicazioni lanciate da TIM, Fastweb e Huawei, nell’ambito della verifica svolta dal Ministero dello Sviluppo Economico sullo stato di avanzamento del Progetto “Bari Matera 5G”.

Si tratta di servizi innovativi che danno ulteriore impulso alla sperimentazione della rete mobile di quinta generazione e che vanno ad arricchire lo scenario di utilizzo del 5G dopo la presentazione delle prime app di Realtà Virtuale e Realtà Aumentata.

Le nuove applicazioni interessano le frontiere più innovative della vita digitale dei prossimi anni: Sanità 5.0, Smart City, Media, Smart Port e Sicurezza Pubblica.

I servizi che modelleranno il futuro

Nell’ambito Media spiccano i servizi di contribuzione news in 5G sviluppati insieme a Rai Way che dimostrano come sia possibile trasferire contenuti audiovisivi live in alta definizione e con una bassa latenza sfruttando le potenzialità offerte dalla rete 5G. Il giornalista inviato sul luogo di interesse, ad esempio, potrà disporre di un collegamento altamente affidabile, trasmettere il proprio contributo live in alta definizione alla regia del TG e comunicare in maniera fluida con il collega in studio.

Il progetto “Sicurezza e controllo degli accessi nell’area portuale di Bari” si basa invece sull’interconnessione delle infrastrutture portuali e di numerosi dispositivi tra cui sensori, videocamere, wearable, terminali, droni e gate trasportabili, con una piattaforma centralizzata di comando.

Nell’ambito Sanità 5.0 è stata presentata una soluzione di telemedicina per l’assistenza domiciliare ed il monitoraggio dei pazienti sviluppata con l’UOC di Ematologia e Terapia Cellulare dell’IRCCS “Giovanni Paolo II” di Bari ed un sistema per il rilevamento della postura e dello stress psicofisico degli autisti di mezzi pubblici basato sull’utilizzo di hitoe, un tessuto intelligente in grado di raccogliere dati sullo stato di salute della persona che può essere utilizzato per confezionare magliette e camicie.

Nell’ambito Turismo e cultura spicca il progetto "Graffiti for Smart city" che punta a riqualificare gli spazi urbani in disuso trasformandoli in nuove piazze e luoghi d’incontro attraverso l’installazione di smartwall dotati di sensori di prossimità che comunicano con gli smartphone vicini inviando notifiche su attrazioni nelle vicinanze. Gli smartwalls permetteranno anche di creare opere d’arte sotto forma di graffito digitale da condividere con le altre persone.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome