Nuovi fondi dalla Cciaa di Milano per le Pmi che si rinnovano e investono in formazione

La Cciaa di Milano stanzia oltre 387mila euro per finanziare, almeno in parte, le spese It affrontate dalle Pmi e dalle cooperative che rinnovano macchinari informatici obsoleti, creano un proprio sito Internet e investono in formazione

Proseguono le iniziative della Camera di Commercio di Milano a favore
delle piccole medie realtà aziendali e cooperative meneghine. Tramite due bandi
di concorso l'organo istituzionale permetterà, a chi ne farà domanda, di
accedere a una parte degli oltre 387mila euro stanziati per partecipare,
almeno in parte, alle spese affrontate dalle società per sostituire
macchinari informatici obsoleti, creare un sito Internet e formare il proprio
personale sull'utilizzo di nuovi sistemi informatici. Lo scopo, ancora una
volta, «è - come ha sottolineato Carlo Sangalli, presidente della
Camera di Commercio di Milano - perseguire il rafforzamento della
competitività delle imprese e del sistema economico in cui le stesse
operano
».

Il primo bando - per il quale sono
stati stanziati 206.582,76 euro - si caratterizza come un'iniziativa di supporto
allo sviluppo dell'informatizzazione e dell'e-commerce nel settore delle cooperative. Aperto fino al prossimo 13 settembre, il bando è rivolto a imprese cooperative, piccole società cooperative con annessi consorzi
con sede e/o unità locali in provincia di Milano che abbiano realizzato
investimenti rivolti all'acquisizione di sistemi informatici di gestione, o
abbiano sostenuto costi per la formazione degli operatori all'utilizzo di
sistemi informatici. L'iniziativa prevede un contributo pari al 40% del valore
delle spese sostenute nel periodo dal 1° marzo al 13 settembre del 2002, con un
limite massimo di 4.150,00 euro per l'informatizzazione e 8.300,00 euro per la
realizzazione di siti Web e/o per il commercio online, di ciascuna
impresa.
Il secondo bando - per il quale sono stati stanziati
180.759,00 euro - si caratterizza come un'iniziativa di supporto allo sviluppo
dell'informatizzazione e dell'e-commerce nel settore dei servizi. Aperto fino 16
settembre 2002, al bando sono ammesse piccole e medie imprese, cooperative e
consorzi che operano nel settore dei servizi, con sede e/o unità locali in
provincia di Milano e che abbiano realizzato investimenti rivolti all'acquisizione
di sistemi informatici di gestione o abbiano sostenuto costi per la formazione
degli operatori all'utilizzo di sistemi informatici. L'iniziativa prevede, per
l'informatizzazione, un contributo pari al 35% del valore delle spese sostenute
nel periodo dal 18 marzo al 16 settembre del 2002, con un limite massimo di
4.000,00 euro. Sono, inoltre, previsti contributi per la realizzazione di siti
Web e/o per il commercio online, pari al 40% della spesa sostenuta - sempre tra
il 18 marzo ed il 16 settembre - con un limite massimo di 8.300,00 euro.


Sono ammesse al contributo le spese sostenute dall'impresa relative
ad:
1. acquisti di nuovi sistemi informatici di gestione, sia hardware, sia software;
2.  acquisti
per l'adeguamento strumentale e tecnologico del sistema informativo per la
gestione d'impresa;
3.  licenze d'uso, costi per la connessione in
rete locale di pc e server, costi per la connessione a Internet diversi da
quelli di abbonamento;
4.  realizzazione di pagine Web di carattere
informativo, pubblicitario e di marketing;
5. formazione di personale
interno sull'utilizzo di sistemi informatici, limitatamente a un solo operatore
per azienda. A tal fine, sono considerati 'operatori' soci
e dipendenti le cui qualifiche funzionali all'interno dell'azienda siano
adeguatamente documentate.

La domanda e la relativa
documentazione devono essere fatte pervenire alla Camera di Commercio di Milano
- Protocollo Generale - Via Meravigli 12 entro il 13 settembre 2002 per il primo
bando, ed entro il 16 settembre per il secondo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here