Nuove specifiche per la sicurezza dal W3C

Il World Wide Web Consortium (W3C) ha annunciato alcune innovazioni in materia di Internet, con l’obiettivo migliorare la sicurezza della rete e la visualizzazione delle pagine Web. La settimana scorsa, il consorzio ha reso pubbliche una nuova serie di

Il World Wide Web Consortium (W3C) ha annunciato alcune innovazioni in
materia di Internet, con l'obiettivo migliorare la sicurezza della rete e
la visualizzazione delle pagine Web. La settimana scorsa, il consorzio ha
reso pubbliche una nuova serie di specifiche chiamate Platform for Privacy
Preferences (P3P), che dovrebbero consentire alle applicazioni software di
comunicare ai navigatori le politiche di privacy adottate dai siti che
visitano.
Pochi giorni prima d quest'annuncio, il W3C aveva pubblicato un altro
protocollo, chiamato Cascading Style Sheets level 2 (CSS2), che offre alle
pagine Web la possibilità di contenere un maggior numero di funzioni
dedicate all'accessibilità delle pagine stesse.
Le applicazioni che verranno scritte con il protocollo P3P saranno in grado
di controllare la policy di un sito relativa alla privacy. Il protocollo in
questione funziona sul browser dei client, ma può anche essere implementat
o
sul server dove il sito risiede. Queste specifiche sono state supportate da
diverse aziende del settore, fra le quali America Online, AT&T, Ibm e
Microsoft.
Quanto invece alle specifiche Css2, si tratta di un sistema che incrementa
la libertà di layout delle pagine Web, consentendo fra l'altro di scaricar
e
dinamicamente i font dal server. Fra le aziende che hanno supportato queste
nuove specifiche ci sono Adobe Systems, Apple, Hewlett-Packard, Ibm, Lotus,
Macromedia, Microsoft, Netscape, Novell, Silicon Graphics e SoftQuad.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here