Nuove opportunità per il retail dall’IoT

IoT_Internet_of_ThingsConvinti che l’Internet of Things possa migliorare le operazioni aziendali, creare nuove opportunità di guadagno e migliorare la customer experience.
Sono i responsabili It e i business manager di quasi 600 aziende in tutto il mondo del settore retail interpellati in un sondaggio condotto da Forrester Consulting per conto di Zebra Technologies.

Ne emerge un quadro di ottimismo, all’interno del quale quasi il 96% dei decision maker del settore retail interpellati si dice pronto ad affrontare i cambiamenti necessari per adottare l’IoT.
La contropartita appare, infatti, ai più troppo ghiotta per rinunciarvi, visto che l’Internet delle Cose promette ai retailer l’intelligence utile a prendere decisioni di business strategiche e consapevoli, nonché gli strumenti più opportuni per migliorare la fedeltà dei consumatori e l’efficacia degli addetti alla vendita, traducendo l’esperienza di acquisto in una strategia di differenziazione.

Ci crede il 67% degli intervistati che ha già implementato l’IoT e un altro 26% dei retailer che ha programmato la sua implementazione entro un anno.

Stando, poi, ai risultati del sondaggio che Zebra Technologies ha presentato a New York, in occasione della 104^ edizione del National Retail Federation Annual Convention & Expo, oltre la metà dei retailer intervistati si aspetta che l’Internet delle Cose possa fornire dati operativi e fruibili sulla posizione e le condizioni degli item tracciati.
Il che permetterebbe di potenziare i processi e ottimizzare i costi della supply chain, migliorando le operazioni aziendali, creando nuove opportunità di guadagno e rafforzando la customer experience.

Tra le tecnologie più rilevanti nell’implementazione dell’IoT, i decision maker del retail hanno, poi, scelto il Real time locating system, il mobile computing e il barcoding, mentre l’analisi dei dati, le soluzioni per la sicurezza e i sensori sono stati citati come soluzioni necessarie all’adozione dell’Internet of Things.

Non senza incontrare qualche difficoltà sul cammino.
Il 56% degli intervistati ha, infatti, individuato l’integrazione come la maggiore barriera da affrontare, mentre il 47% ha citato sicurezza e privacy come principale preoccupazione lungo il cammino che porta all’implementazione dell’IoT.

 

 

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here