Novità dall’alleanza Microsoft-CommerceOne

Presentate tre nuove soluzioni dedicate ai marketplace elettronici che, con scadenze diverse, verranno rilasciate sul mercato entro la metà del prossimo anno

L'alleanza siglata tra CommerceOne e Microsoft sembra dare buoni frutti. Le
due società hanno recentemente presentato tre nuove soluzioni dedicate allo
scambio documentale tra i differenti sistemi informativi aziendali e i
marketplace creati utilizzando le suite di CommerceOne. I prodotti presentati
sfruttano funzionalità e componenti di integrazione del framework e dei server
BizTalk prodotti dalla casa di Redmond. MarketSite Gateway, oggi ancora in fase
di beta testing, dovrebbe essere disponibile sul mercato nella seconda metà del
prossimo anno. Il prodotto utilizza il protocollo di
messaging e le
cosiddette "buste elettroniche" di BizTalk Framework per consentire lo scambio
delle librerie di documenti Xml utilizzando xCbl di CommerceOne.
Il MarketSite Connectivity Kit, in commercio non prima della fine
dell'anno, sarà invece costituito da una serie di processi di business, da
componenti di integrazione delle applicazioni di BizTalk Server 2000 per xCbl e
da sistemi di mappatura per i più comuni formati Xml ed Edi. La terza soluzione,
battezzata Microsoft Supplier Enabler, avrà al proprio interno tool specifici
studiati ad hoc per i fornitori che utilizzano piattaforme di commercio
elettronico basate sulle soluzioni CommerceOne. L'idea è quella di consentire un
immediato collegamento degli utenti ai cataloghi dei fornitori che partecipano
al marketplace, e di velocizzare e rendere estremamente più semplice il
processamento degli ordini. CommerceOne, che di recente ha anche
presentato i primi frutti dell'alleanza stretta con Citibank e-Business,
intende promuovere lo sviluppo congiunto di soluzioni di gestione dei
pagamenti online tramite le proprie soluzioni. L'ultima novità
presentata, basata appunto sui servizi finanziari CitiConnect di Citibank,
integra anche funzionalità di gestione delle transazioni finanziarie fornite da
SurePay, componenti basati su infrastruttura Pki forniti da Baltimore, e
capacità di gestione degli utenti di Netegrity.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here