Novità a 360 gradi da Fujitsu Siemens

La società ha praticamente rinnovato in modo sostanziale notebook e server. Di minore rilievo le novità sul versante desktop. Dal lato palmari spicca l’arrivo del Pocket Loox

Come da tradizione Fujitsu-Siemens ha colto l'occasione del Cebit di Hannover
per presentare una ricca raccolta di novità, che spazia dai palmari e arriva ai
server multiprocessore.
Si è così avuta la conferma dell'arrivo di Pocket
Loox, il Pda che ospita al suo interno un processore Xscale (Pxa250 a 400 MHz) e
utilizza Pocket Pc 2002 come sistema operativo. Atteso sul mercato per maggio a
un prezzo di 699 euro, il nuovo handheld pesa 175 g, dispone di uno schermo Lcd
a colori da 240 x 320 pixel con una risoluzione di 65.000 colori, integra un
sistema per la comunicazione attraverso Bluetooth e può anche montare (in
opzione da giugno) il modulo Gprs. Completano la dotazione 32 MB di Rom e 64 MB
di Ram.


Sul fronte notebook, le novità riguardano principalmente l'introduzione a
listino di modelli con processori Pentium 4 (Amilo e Lifebook E) e Pentium 4 M
(nel Lifebook C e sino a 2 GHz). Più in generale, un po' tutte le gamme di
portatili professionali hanno visto l'adozione di moduli per la comunicazione
wireless, sia sul versante Bluetooth (Lifebook B, E e S) sia su quello WiFi
(Lifebook C, E e S).


Per quanto concerne i desktop, le novità non sono di gran rilievo e
riguardano principalmente un aggiornamento globale della gamma al fine di
renderla più aderente con le attuali proposte tecnologiche. L'unico aspetto di
risalto è la ricerca di un più contenuto fattore di forma, che però dovrebbe
portare a un risultato concreto tra qualche mese.


Entrano invece di prepotenza all'interno dei server i nuovi chip Xeon (ex
Prestonia) e Xeon Mp (ex  Foster). A trarne particolare vantaggio saranno i
modelli Primergy H250 (biprocessore), H45/R450 (biprocessore e multiprocessore)
e T850 (multiprocessore).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here