Novell nega di essere in vendita e intanto aggiorna Groupwise

Mentre il Ceo della societa Eric Schmidt si e occupato di rintuzzare le voci che volevano Novell nelle mire di Ibm, si prepara l’arrivo ufficiale di Groupwise 5.2, atteso per met` settembre.

Gli ultimi giorni di agosto hanno visto Novell al centro di una possibile
notizia "bomba", per il momento rivelatasi infondata. Alcune indiscrezioni,
infatti, volevano l'azienda pronta a finire nelle braccia di Ibm, come
conseguenza di trattative supersegrete in corso fra i vertici delle due
aziende. E' toccato al Ceo di Novell in persona smentire queste voci. Eric
Schmidt lo ha fatto intervenendo al Java Internet Business Expo di New
York, dove pure era stato chiamato per sostenere la credibilità della
propria azienda come "attore" Java di primo piano. Rispondendo alle domande
dei giornalisti intervenuti, Schmidt ha precisato che Novell non è in
vendita
. L'affermazione, tuttavia, è stata accompagnata da una più
generica mancanza di autorizzazione a commentare voci specifiche,
senza fugare, pertanto, tutti i dubbi in materia.
Nel frattempo, comunque, il costruttore di Provo si sta preparando al varo
della versione 5.2 di Groupwise, atteso per il 17 settembre prossimo. Il
compito di questo upgrade è quello di disperdere tutti i malumori sorti
fra gli utenti dopo il rilascio, lo scorso anno, della versione 5.0, che
aveva mostrato seri limiti di stabilità. Groupwise 5.2, secondo i beta
tester, mostra di aver lavorato molto sul codice e gli agenti di back-end,
ma contiene anche parecchie estensioni Web-oriented. Oltre al supporto dei
protocolli Ldap, Imap4 e Pop3, è incluso un client Web Access che
consente di accedere a un calendario utente con capacità di ricerca
busy-time, posta con spell-checking e supporto di attachment e rubrica
indirizzi via browser. Tra le novità attese, c'è anche un programma di
amministrazione NetWare a 32 bit.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here