Novell in perdita, ma meno del previsto

La societàl ha riportato una trimestrale più rosea della aspettative, ma ha ammesso che il ritorno all’utile non avverrà come previsto nel quarto trimestre dell’anno.

Novell ha riportato una trimestrale più rosea della aspettative, ma ha ammesso che il ritorno all'utile non avverrà come previsto nel quarto trimestre dell'anno. Lo specialista di software per reti di computer nutre anchon e un forte pessimismo sul mercato dell'Itc, che a suo parere non potrà migliorare prima della seconda metà del 2002. Giovedì scorso Novell ha reso noti i risultati trimestrali che ammontano a una perdita netta di 19,3 milioni di dollari contro gli 8,6 milioni di utile registrati nello stesso periodo di un anno fa. La perdita, che ammonta a 6 centesimi per azione, comprende una spesa di 39 milioni legata ai costi di ristrutturazione, senza i quali Novell avrebbe guadagnato 4 centesimi di utile per azione. I ricavi sono nel frattempo diminuiti dell'8,5%, dai 270 milioni di un anno fa agli attuali 246,7. Le entrate legate alle licenze per i grandi siti aziendali hanno subito una contrazione del 3%, mentre il software pacchettizzato per le aziende più piccole è in calo del 9%. Novell precisa che i risultati del terzo trimestre comprendono le attività derivanti dall'acquisizione di Cambridge Technology Partners per il solo periodo compreso tra l'11 e il 31 luglio. Senza tener conto di questi contributi Novell dichiara di aver ridotto le proprie spese operative di circa 33 milioni di dollari nel periodo. Per il quarto trimestre è prevista un'entrata compresa tra i 305 e i 315 milioni di dollari, che dovrebbero consentire a Novell di raggiungere il breakeven prima degli oneri di ristrutturazione e integrazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here