Novell e Microsoft, novita sulle metadirectory

Novità per le metadirectory da parte di Novell e Microsoft. Novell quest’estate rilascerà le proprie metadirectory DirXml che impiegano le eDirectory della società, come un hub collegato ad altre directory attraverso connettori bas …

Novità per le metadirectory da parte di Novell e Microsoft. Novell
quest'estate rilascerà le proprie metadirectory DirXml che impiegano
le eDirectory della società, come un hub collegato ad altre directory
attraverso connettori basati su Xml. La tecnologia, mostrata di
anteprima lo scorso mese alla conferenza utenti Novell, BrainShare, è
attualmente in beta testing. Una delle funzioni chiave della prima
release di DirXml è una funzione chiamata "join" che combina gli
oggetti dell'utente a directory multiple in un "tutto" logico.
Una delle feature di DirXml, denominata "Associazione", crea join tra
l'identità dell'utente nell'eDirectory e in altre directory. Ad
esempio, Ernesto Rosso, nell'eDirectory è associato a ERosso nella
directory elle risorse umane. Il join è dunque la chiave dell'aspetto
della creazione di una metadirectory, poiché i dati relativi
all'utente possono essere integrati senza per forza doverli riformare
di nuovo.
Microsoft, da parte propria, sta cercando di semplificare le proprie
metadirectory, ereditate lo scorso anno con l'acquisizione di Zoomit.
Quest'estate la società capeggiata da Bill Gates, rilascerà Microsoft
MetaDirectory Services (Mms) 2.2, che si focalizzerà più vicina
all'Active Directory nel core delle metadirectory, denominato
Metaverse. Microsoft introdurrà un Active Directory Management Agent,
che gestirà la connessione dell' Active Directory al Metaverse.
L'agente sarà dotato di una feature di "auto-scoperta" un meccanismo
che gli permetterà di riconoscere directory object e attirbuti, come
estensioni dallo schema delle directory. Tra i piani di Microsoft c'è
quello di incorporare una feature di auto-scoperta in tutti gli
agenti di gestione Mms, incluso uno, attualmente ancora in fase di
sviluppo, basato sul'Xml. Microsoft ha inoltre intenzione di
introdurre più di cinque agenti per i sistemi di Erp (Enterprise
Resource Planning), prima della fine dell'anno.
Gli amministratori It vorrebbero, però, capire come gli strumenti
messi a disposizione dai due vendor potranno aiuytarli a eseguire le
strategie di integrazione delle directory.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here