Novell avanza sulla rotta verso Orion

Mentre cresce l’attenzione del settore per i directory service, Novell rilascia due nuovi pacchetti software, svelando le prossime tappe verso Orion, il nome in codice della tecnologia di clustering della società statunitense. La prima fase di O …

Mentre cresce l'attenzione del settore per i directory service, Novell
rilascia due nuovi pacchetti software, svelando le prossime tappe verso
Orion, il nome in codice della tecnologia di clustering della società
statunitense.
La prima fase di Orion si conluderà alla fine di giugno. Per allora
dovrebbero essere raggiunti i seguenti obiettivi: protezione automatica
dalle cadute di sistema, backup realizzato tramite due server NetWare 4.11
attivi, invece che uno separato passivo, e condivisione dello storage per
l'amministrazione centralizzata e il backup dei dati.
Il primo passo verrà attuato entro la fine di maggio, con il rilascio di
StandbyServer for NetWare. Questo permette a un singolo server di
effettuare il mirroring in tempo reale dei dati di un server primario su un
server di standby. é prevista anche la versione StandbyServer Many-to-One,
cioè l'edizione multinodo, in modo da offrire un'assicurazione in caso di
guasto a più server contemporaneamente. Il prodotto include la tecnologia
SnapShotServer di Novell, che consente una copia dei dati accelerata, senza
che vengano penalizzate le prestazioni della rete e del server.
La fase due di Orion prevederà il supporto di più di due server e una am
pia
varietà di interconnessioni. I gestori del sistema, inotre, saranno in
grado di utilizzare link dedicati, in modo da non penalizzare la rete con
il traffico di gestione e di clustering. La seconda fase di Orion si
concluderà prima della fine dell'anno e, avendo inizio dopo metà '98,
prevede il funzionamento delle soluzioni sia con NetWare 4.11 che con
NetWare 5. I prodotti presentati adesso, invece, per il momento funzionano
con NetWare 3, NetWare 4.11 e intraNetWare, mancando ancora la versione 5
del sistema operativo di Novell. Il prezzo di StandbyServer Many-to-One
sarà di circa 7.000 dollari, mentre l'upgrade SnapShotServer può essere
acquistato anche separatamente a circa mille dollari.
Sul fronte dei directory service, infine, Novell ha annunciato l'intenzione
di sottoporre all'Ietf e alla Dmtf una propria implementazione della
gestione basata sulle directory degli indirizzi Ip, che è una porzione
delle specifiche Den (Directory Enabled Networks) promosse da Microsoft in
collaborazione con Cisco. Tale implementazione è destinata a essere
integrata all'interno dei Novell Directory Services (Nds).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here