Notifiche push: quali sono quelle che funzionano

Accengage ha pubblicato l’edizione 2017 del Benchmark delle Notifiche Push. Oltre ai tassi di opt-in e di reazione delle Push per App Mobile su iOS & Android per settore e paese, lo studio svela per la prima volta il tasso di ritenzione delle app grazie alle Push Silenziose, le performance delle Push Web per settore e il tasso di reazione alle Push Facebook Messenger-

Per realizzare questo ampio studio. annuale, Accengage ha analizzato 65 miliardi di Push inviate dai suoi clienti nel 2016, vale a dire 50.000 campagne diffuse in tutto il mondo a 750 milioni di consumatori.

Lo studio di Accengage è importante per i marketer, dato che permette di valutare la performance delle campagne di Push, grazie ai dati relativi ai tassi di opt-in (consenso alla ricezione delle push) e ai tassi di reattività (tasso di clic).

I dati del benchmark

Il tasso di opt-in alle Push App Mobile è del 100% su Android contro il 43% su iOS. Bisogna considerare che se Android rende opt-in gli utenti di default (consenso passivo), iOS richiede il consenso alla ricezione (consenso attivo). Il tasso di opt-in è aumentato di 2 punti percentuali rispetto all’anno precedente (43% vs 41%): gli utenti si confermano sempre più interessati alle Push. Il tasso di opt-in più elevato è stato registrato nel settore delle Telecomunicazioni (49%), seguito dal settore Viaggi (48%) e da quello della Finanza (46%).

Il tasso di reazione medio alle Push App Mobile è dell’8,4%. Come negli anni precedenti, i tassi di reazione registrati su Android sono più elevati di quelli rilevati su iOS (12,2% su Android contro 4,5% su iOS) grazie alla possibilità di creare formati arricchiti (con immagini, linee multiple, AlertBox, Icona Fissa) su Android.

Tuttavia, è stata registrata una leggera diminuzione del tasso di reazione su Android (-0,9 punti), mentre su iOS lo stesso dato è aumentato (+0,2 punti), grazie ai nuovi formati di Push con Immagini, Video e GIF disponibili da fine 2016 con iOS 10.

La top 3 dei settori: Largo Consumo (23% su Android/8% su iOS), Viaggi (18% su Android/5,5% su iOS) e Telecomunicazioni (17% su Android / 8% su iOS).

Quello delle Push Web è un nuovo canale di comunicazione che permette agli inserzionisti di inviare notifiche ai visitatori del sito web su Desktop e Android. In media il 12% degli utenti accetta di ricevere le Push Web. Il settore dei Viaggi è in prima posizione con il 21,5% di opt-in, mentre al secondo posto troviamo i Media con il 16%. I tassi di reazione alle Push Web sono del 18% in media

Le Push Facebook Messenger permettono agli inserzionisti di inviare notifiche attraverso Facebook Messenger ai consumatori che hanno accettato di ricevere questo particolare tipo di Push sul sito web o sulla pagina Facebook o ancora che hanno interagito con il Bot. Le Push inviate vengono integrate direttamente nella conversazione Facebook Messenger dell’utente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here