Notebook, Toshiba cresce del 31% ma le non basta

Grazie al risultato ottenuto nel primo trimestre dell’anno fiscale 2009, la società ha raggiunto il 6,6% di share. Però per arrivare al 10% ipotizzato per il 2010, il country manager Javier Pascual ritiene necessario raddoppiare il tasso di crescita

Nel segmento dei
notebook, abbiamo chiuso il primo trimestre dell’anno fiscale 2009 con una
crescita del 31,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2008. E ciò
significa che siamo perfettamente in linea con le nostre previsioni
”. A
fare questa affermazione è Rossella Destino, head sales & marketing di
Toshiba Italia, la quale ha tracciato un breve resoconto dell’andamento della filiale
dell’azienda giapponese in occasione di un incontro con i partner italiani.

A fronte di questo risultato, che è frutto della vendita di
58.168 macchine, “rispetto allo scorso
anno abbiamo riconquistato un punto percentuale di share
– ha sottolineato
Destino – e ora deteniamo circa il 6,5
per cento del mercato
”.

Una crescita importante sia in termini di volumi sia di market
share, che non soddisfa però Javier Pascual, country manager di Toshiba Italia
e regional vice president area Mediterraneo di Toshiba Europe, il quale già più
volte in passato ha sostenuto che l’obiettivo dell’azienda è di raggiungere in
Italia una share del 10 per cento nel segmento dei notebook entro il prossimo
anno.

Per raggiungere il
traguardo che ci siamo prefissati
– ha precisato Pascual - non ci basta il risultato che abbiamo
ottenuto nell’ultimo trimestre. Dobbiamo raddoppiare il nostro tasso di
crescita. Ma ce la possiamo fare perché abbiamo le armi adatte. E queste armi
sono la qualità dei nostri prodotti, la capacità di realizzare notebook
particolarmente attenti all’ambiente, una strategia commerciale ben definita e
il team di persone giuste
”.

Oltre ai risultati ottenuti sul versante notebook, Toshiba
ha anche sottolineato l’importanza che sta assumendo la divisione di Prodotti,
opzioni e servizi, quella che tratta di accessori (come gli hard disk esterni o
le batterie per notebook), videocamere, cornici digitali e le estensioni della
garanzia. Questa divisione è infatti arrivata a contribuire per il 10 per cento
al fatturato dell’azienda.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here