Notebook, il ritorno di Olivetti

La società si riaffaccia nel settore dei pc portatili con la nuova gamma Olibook, composta da quattro modelli. L’obiettivo è proporre soluzioni sia consumer sia business che non si limitino all’hardware ma comprendano anche software e servizi

"Olivetti torna nel mondo dei Pc". E' lo stesso amministratore
delegato Patrizia Grieco a dare l'annuncio, con grande entusiasmo ma anche con
la consapevolezza di dover affrontare un difficile mercato in un altrettanto difficile
momento congiunturale. In questo senso, precisa, "non vogliamo combatterei sui volumi ma vogliamo portare nel settore
business la stessa esplosione che ha comportato l'arrivo dell'App Store di
Apple nel settore consumer. Però utilizzando un modello differente
".

Nelle intenzioni di Olivetti,
la nuova proposta, che per il momento si declina in una gamma di quattro
computer portatili (ma il numero aumenterà nel giro di qualche mese), non vuole
essere semplicemente legata alla commercializzazione di un'apparecchiatura
hardware. Vuole invece offrire una soluzione che comprende anche software e
servizi personalizzati sulle esigenze dei clienti, sia che si tratti di utenti
business (in particolare piccole e medie imprese) sia che si tratti di utenti
consumer. "I nostri computer sono la
porta di ingresso verso applicazioni e servizi
", afferma Patrizia
Grieco.

Per raggiungere questo
risultato, e sulla falsariga della strada tracciata da Apple, Olivetti darà
vita a un application warehouse, "un
magazzino all'interno del quale si troveranno applicazioni declinate secondo le
esigenze dei clienti
", sostiene l'amministratore delegato. Tale
magazzino non sarà però aperto al pubblico, come accade con l'App Store, ma
conterrà le applicazioni che i partner Olivetti potranno usare per completare
al meglio l'offerta hardware.

D'altra parte, come
tradizione dell'azienda, il canale giocherà un ruolo essenziale nella nuova
proposta. Tutti i 500 dealer italiani saranno infatti coinvolti nella nuova
iniziativa e diventeranno l'interfaccia con gli utenti business e,
parzialmente, anche con quelli consumer nell'offerta di soluzioni a valore
aggiunto. Ma a questi partner se ne dovranno aggiungere anche altri: Olivetti è
infatti alla ricerca di nuovi system integrator e corporate reseller,
soprattutto sul versante server e delle soluzioni cloud.

Questo perché Olivetti
intende offrire una gamma di soluzioni molto diversificata, che spazi dai
servizi tradizionali al software-as-a-service per arrivare ai servizi a consumo
e ai server virtuali. Il tutto sfruttando anche i data center di Telecom
Italia.

I clienti consumer avranno
come principale interlocutore Telecom Italia, che si occuperà di vendere i
computer a marchio Olivetti all'interno di nuove proposte che avranno come base
la connettività e la comunicazione.

Venendo ai prodotti, la linea
Olibook che sarà in commercio da aprile prevede un netbook con schermo da
10" (modello M1025) e tre notebook: l'S1300 pensato per l'impiego in
ambito business con display da 13" e processore a basso consumo ultra low
voltage; l'S1500, un 15,6" con vocazione più consumer; l'S1550, un desktop
replacement per l'impiego aziendale dotato di processore Core i5 e grafica
nVidia discreta. Tutti i computer, che sfoggiano un design particolarmente
curato, usano Cpu Intel e sistema operativo Windows 7. I prezzi dovrebbero
spaziare dai 300 euro agli 800 euro.

Oltre ad altri modelli di
netbook e notebook, Olivetti ha anche anticipato l'arrivo nella seconda metà
dell'anno di un Tablet Pc senza tastiera e con schermo multitouch, che nasce
come progetto per il mondo consumer ma che avrà una dotazione hardware che gli
permetterà di essere personalizzato per impieghi in settori verticali.

Tra i primi servizi disponibili avremo invece due proposte riunite sotto
la denominazione Pc Guard e indirizzate alla sicurezza dei dati e alla
protezione del computer. Si tratta di Anti Theft, che deriva direttamente da
un'idea nata dai laboratori di Intel e che prevede un blocco dell'hardware in
modo che solo il proprietario possa accedere al contenuto del computer, e di Data
Encryption, che consente di codificare tutti i dati memorizzati nel'hard disk. A
questi servizi si aggiungerà entro fine anno Data Recovery, basato sulla
memorizzazione delle informazioni più importanti su server sicuri Olivetti o
Telecom Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here