Nortel e la trasformazione di Ethernet

Con la tecnologia Provider Backbone Transport, la società canadese propone ai provider il salto di qualità.

Nortel ha sviluppato una nuova tecnologia che vuole diventare la base delle reti metropolitane dei service provider. Si chiana Provider Backbone Transport (Pbt) ed è pensata per consentire ai service provider di dare servizi di comunicazione e intrattenimento a utenti residenziali e business attraverso reti metropolitane e nazionali.

Pbt, in sostanza, punta a trasformare la tecnologia Ethernet, tradizionalmente limitata alle reti locali di piccola portata, in una tecnologia più affidabile, scalabile e funzionale, rendendola adatta per essere la base di reti carrier fisse e mobili e offrire servizi multimediali, di trasmissione video dal vivo e voce/dati a banda larga.

L'Ethernet tradizionale, infatti, pone problemi per i service provider che hanno bisogno di garantire efficienza e qualità del servizio per le applicazioni in tempo reale. Pbt, invece, è una tecnologia di tunneling che introduce capacità di pre-determininazione a Ethernet, consentendo ai service provider di specificare il percorso in rete del servizio Ethernet.

Pbt punta a consentire di garantire QoS riservando larghezza di banda per i servizi in tempo reale e nel caso di un'interruzione di linea, a garantire tempi di ripristino di 50 millisecondi, come quelli offerti dagli standard di trasporto ottico Sonet e Sdh.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here