Nortel acquisisce Bay Networks

Chiudendo un periodo di illazioni e voci incontrollate, è stata finalmente annunciata l’acquisizione di Bay Networks da parte della canadese Northern Telecom, per la cifra di 9,1 miliardi di dollari. Secondo i termini dell’accordo, ogni azionist …

Chiudendo un periodo di illazioni e voci incontrollate, è stata finalmente
annunciata l'acquisizione di Bay Networks da parte della canadese Northern
Telecom, per la cifra di 9,1 miliardi di dollari. Secondo i termini
dell'accordo, ogni azionista della neo-acquisita società riceverà
l'equivalente di 0,60 azioni Nortel, a un prezzo stimato di 38,21 dollari
per titolo. Al termine dell'operazione, gli azionisti Bay possiederanno il
21% circa dell'azienda canadese. La transazione si dovrebbe concludere
entro la fine del terzo trimestre di quest'anno, dopo le regolare
approvazioni delle autorità federali e delle rispettive assemblee degli
azionisti. A livello di management, l'attuale presidente e Ceo di Nortel,
John Roth, cederà la prima carica a David House, ora chairman, Ceo e
presidente di Bay Networks. La nuova realtà potrà contare su un fatturat
o
consolidato di 17,7 miliardi di dollari.
é previsto che la neo-acquisita società, a propria volta frutto del merg
e
fra Synoptics e Wellfleet, continui a operare come filiale della casa di
Toronto, integrando il business nelle reti dati di Nortel. La mossa appare
un'evidente sfida a Lucent, non solo per la competizione già esistente a
livello di prodotti di telecomunicazioni, ma anche perché l'ex costola di
At&T si riforniva proprio da Bay Networks per gli strumenti di rete
necessari a competere nel più complesso settore dell'internetworking. Ora
è
chiaro che Lucent dovrà cercarsi altri alleati o acquisire a propria volta
qualche azienda. E già si sono fatti i primi nomi: Cisco appare troppo
grande, mentre Cabletron e Xylan potrebbero essere alla sua portata, anche
se il mix proposto non è del tutto in linea con quanto servirebbe a Lucent
.
In ogni caso, l'azienda non potrà procedere ad acquisizioni prima del tard
o
autunno, dovendo prima essere completate le procedure legate
all'affrancamento da At&T. Naturalmente, anche Cisco si troverà ora sotto
pressione, poiché la concorrenza di Nortel e Lucent è certo più
consistente, in termini di massa critica, di quella sin qui gestita con
3Com e Bay Networks.
Secondo gli esperti, quest'acquisizione potrebbe dare la stura a una serie
di analoghe operazioni, poiché altri operatori delle telecomunicazioni
paiono interessate a integrare nel proprio paniere solide offerte di
networking. Anche Ericsson sarebbe in "caccia" e non è escluso che sia
stata battua sul filo di lana proprio da Nortel per l'acquisizione di Bay
Networks.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here