Nord America e Nord Europa pronte per le opportunità e-commerce

L’ultimo studio di Meta Group sulla crescita del commercio eletrtonico nel mondo

Quando si parla di opportunità e-commerce, Stati Uniti, Canada e parte del nord Europa dimostrano di essere i primi Paesi pronti a coglierle, seguiti da Nuova Zelanda e Australia. A sostenerlo è un recente studio pubblicato da Meta Group, società d'analisi che ha preso in considerazione tasso di educazione scolastica, diffusione dei pc, uso di Internet e alcuni altri parametri per poter predire lo sviluppo del commercio elettronico nelle diverse aree geografiche. Tra i 47 Paesi considerati, ai primi posti si collocano Stati Uniti, Finlandia, Islanda, Canada e Paesi Bassi; appena al di fuori della top ten: Svezia, Australia, Danimarca, Irlanda e Nuova Zelanda. Posizioni di secondo piano sono, invece, attribuite al sud Europa (Spagna, Portogallo e Grecia) che, secondo Meta Group, risultano penalizzate da clima, povertà e mancanza di venture capital. Lo studio ha rivelato un sud America dallo sviluppo e-commerce limitato per povertà e mancanza di infrastrutture, anche se il Brasile mostra segni di vivacità. Anche in Asia Meta Group ha identificato due Paesi trainanti, Corea del Sud e Malesia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here