Nokia sempre più Qt

La tecnologia nata in Trolltech diventa standard dentro e fuori l’azienda finlandese. Vantaggi per sviluppatori, utenti e anche per l’azienda. Qt si pronuncia come “cute”, grazioso.

Per cercare competitività sul mercato, Nokia abbraccia Qt come ambiente unico di sviluppo cross-platform, promettendo di fornire un'esperienza integrata Ovi su tutta la gamma di dispositivi. Gli sviluppatori che creano applicazioni in Qt saranno in grado di distribuire il proprio software su dispositivi che eseguono entrambi i sistemi operativi Symbian e Meego. Nokia stessa adotterà Qt per le proprie applicazioni e per l'interfaccia utente.
Tecnicamente parlando, ora c'è l'impegno dell'azienda verso Html 5 sia per Symbian, sia per Meego. E viene garantita la continuità su Symbian. "Non c'è bisogno di aspettare Symbian 4”, scrive Phil Schwarzmann, caporedattore del blog ufficiale “è possibile acquistare oggi uno smartphone Nokia, sicuri che tutti i successivi miglioramenti, come ad esempio l'interfaccia utente, saranno disponibili in download”.

Continua quindi la riorganizzazione dell'offerta software, che aveva avuto altri momenti importanti un anno fa e lo scorso febbraio.
"Crediamo fermamente che le scelte che abbiamo fatto non significa solo un'opportunità significativa e di successo per i nostri partner sviluppatori, ma anche per Nokia", ha dichiarato Rich Green, CTO di Nokia.
Anche in questo caso, l'unificazione di linee di sviluppo dovrebbe comprendere anche la riduzione di personale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here