NetManage acquisisce Ftp Software

Settimana ricca di acquisizioni. A breve distanza dal mega-merge Nortel-BayNetworks, ne arriva uno, di minore ampiezza, ma di importanza comunquesignificativa. L’integrazione di Ftp dara a NetManage maggior peso nelmercato della connettivita pc-host.

Non si fa in tempo a riprendersi dal "colpo" del passaggio di Bay Networks
nell'orbita di Northern Telecom, che il mercato del networking ci propone
una nuova operazione di consolidamento, di valore infinitamente inferiore,
ma di significato comunque rilevante nella nicchia della connettività fra
pc e host, con un occhio, in prospettiva, al ben più consistente mercato
dell'accesso remoto. NetManage, infatti, ha acquisito, per la cifra di 77,5
milioni di dollari (in azioni) Ftp Software, combinando così un'offerta ch
e
ora può spaziare sulla connettività in quattro ambienti, ovvero Unix,
As/400, Digital Vms e mainframe Ibm.
Entrambe le aziende si sono fatte largo soprattutto nel mondo
dell'emulazione, un settore oggi considerato in declino. Le rispettive
offerte, inoltre, appaiono in parte sovrapposte, facendo ambedue leva sulla
connessione fra pc Ms-Dos e Windows con host di vario tipo. Ma Ftp Software
è in grado di offrire anche utility di network management centralizzato e
NetManage ha iniziato a spaziare nel campo dei tool di supporto.
Ftp è da circa un anno un possibile bersaglio di mercato. L'azienda ha
lottato finanziariamente per adattare la propria strategia a un mercato in
evoluzione. La cosa è avvenuta anche attraverso acquisizioni (Firefox, Ncd
Mariner Internet), che le hanno consentito di ampliare la propria offerta
basate sul software host-client Tcp/Ip verso aree tecnologiche più
"moderne". Il risultato però è stato un indebolimento finanziario,
culminato in una ristrutturazione, lo scorso anno, oltre che in perdite
tuttora presenti, visto che l'ultimo trimestre si è chiuso con un rosso di
3,8 milioni di dollari.
NetManage, per contrasto, ha chiuso in rialzo (di fatturato) gli ultimi
trimestri e si è espansa, aprendo, tra l'altro, anche la filiale italiana.
L'azienda, tra l'altro, può contare su "amicizie" come quella di Intel, ch
e
fa uso delle sue tecnologie per i propri prodotti di videoconferenza. A
livello finanzario, tuttavia, anche NetManage ha subito perdite nell'ultimo
esercizio fiscale (33,8 milioni di dollari su un fatturato di 61,8
milioni). Lo scorso anno è stata avviata una riorganizzazione che ha avuto
come obiettivo il refocusing verso nuovi mercati, come l'accesso remoto a
Internet e ai server corporate. Di recente, NetManage ha acquisito
NetVision.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here