Nel 2005 l’e-commerce varrà 5mila miliardi di dollari

Lo rivela la società di ricerche Idc, che ha calcolato un tasso di crescita composto del 70% annuo partendo da una base di 354 miliardi di dollari spesi su Internet nel 2000.

Gli scambi commerciali via Internet accelerano il passo. Il nuovo target di crescita è di 5mila miliardi di dollari nel 2005, una somma generata da un miliardo di utenti su scala mondiale, in rappresentanza del 15% della popolazione. Lo rivela la società di ricerche Idc, che ha calcolato un tasso di crescita composto del 70% annuo partendo da una base di 354 miliardi di dollari spesi su Internet nel 2000. John Gantz, capo ricercatore di Idc, nella situazione di crisi in cui versano le aziende dot.com e i mercati azionari è fin troppo facile perdere di vista il fenomeno di crescita davvero esplosiva dell'uso di Internet e dei suoi siti commerciali. Una crescita che oggi rimane nascosta sullo sfondo, senza grandi clamori. "Ogni anno sul Web arrivano 100 milioni di nuovi utenti in più e il volume di acquisti aziendali effettuati in rete si sta cominciando ad adeguare. Se a tutto ciò aggiungiamo i telefoni cellulari e gli altri dispositivi Internet in grado di assicurare l'accesso ovunque e comunqe, lo scenario è quello di una crescita esplosiva"> ha affermato Gantz. L'uso di Internet, inoltre, è sempre più uniforme geograficamente. Gli Stati Uniti hanno il 34% degli utenti, contro il 29% dell'Europa e il 26 dell'Asia Giappone incluso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here