Nei Nas Thecus più “spazio” per le Pmi

Il vendor taiwanese fa tappa in Italia e chiede ai distributori attivi sui reseller nostrani di incrementare la presenza del proprio listino prodotti sui target Smb e consumer

Aumentare la visibilità del proprio marchio nel mercato nostrano dello storage, cercando una maggiore penetrazione nei target business e consumer.
Sono questi i propositi che, nel corso del tour europeo, hanno portato il management di Thecus a fare tappa anche in Italia.

«Per il 2009 - esordisce David Chao, technical marketing director di Thecus - le cifre riferite all'Italia parlano di 1.000 unità server vendute ogni mese. Un risultato incoraggiante, che ci dà fiducia circa i progetti in corso di espansione dal focus iniziale sul target enterprise agli ambienti finora poco esplorati delle Pmi e dell'utenza consumer. In quest'ottica, l'alto grado di frammentazione della clientela business che riscontriamo in Italia rende indispensabile il ricorso alle terze parti».

Axel, Active Solution, Dcs e Mind i distributori cui il vendor taiwanese affida la commercializzazione presso Var e system integrator delle proprie soluzioni di storage Nas; gli stessi distributori  hanno anche il compito di erogare assistenza tecnica e commerciale ai reseller per conto della casa di Taipei.
Da parte sua, invece, il vendor punta a mantenere competitiva l'offerta attraverso l'aggiornamento costante del listino prodotti.

Tre, in particolare, le novità in campo Nas che Thecus intende veicolare nel canale nazionale specializzato nella rivendita delle tecnologie di storage: Nas N7700SAS, Nas N5500 e miniNAS N024.
Rispettivamente, un server a sette alloggiamenti per hard disk SATA/SAS e 2Gb di memoria Ddr2 per la classe enterprise; un hardware che consente la protezione dei dati SoHo in modalità Raid 0,1,5,6 e Jbod; un dispositivo portatile che alloggia due hard disk SATA da 2,5 pollici e una capacità di immagazzinamento dati fino a 1Tb.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here