National Semiconductor piu brava del previsto

National Semiconductor, costruttore di una diversificata gamma di chip e componenti per computer ha registrato nel suo quarto trimestre un profitto più consistente rispetto alle previsioni a fronte di un fatturato in netta crescita, alimentata d …

National Semiconductor, costruttore di una diversificata gamma di
chip e componenti per computer ha registrato nel suo quarto trimestre
un profitto più consistente rispetto alle previsioni a fronte di un
fatturato in netta crescita, alimentata dal boom della
componentistica per cellulari. La società punta adesso a un
incremento del 30% dei fatturati del prossimo primo trimestre fiscale
e a un analogo margine di crescita per tutto il 2001 (contro il 25%
previsto fino a poco tempo fa). L'azienda, basata a Santa Clara in
California, sta godendo per il boom generalizzato vissuto in questo
momento dall'industria dei semiconduttori e ha riportato un profitto
netto di 134,2 milioni di dollari, pari a un dividendo di 68
centesimi, contro una perdita di 40 milioni pesata sul bilancio del
corrispondente trimestre dello scorso anno. Rispetto alla media delle
cifre calcolate dagli analisti, il dividendo è risultato superiore
del 10%. Quanto ai fatturati, l'incasso è stato pari a 595,3 milioni
di dollari rispetto ai 486 di un anno fa. Escludendo la cifra
maturata con la cessione della divisione Cyrix, venduta nel 1999,
National ha incrementato i suoi fatturati del 32%. Dichiaratosi molto
soddisfatto, il presidente e amministratore delegato Brian Halla ha
precisato che i margini di profitto lordo sono pervenuti a una soglia
pari al 51% del fatturato e il management confida di poter sostenere
questo ritmo fino a tutto l'anno fiscale 2001. Forti le richieste nei
segmenti delle soluzioni analogiche per comunicazioni cellulari,
delle information appliance e delle reti di classe Gigabit.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here