Nasce Viiv, il brand Intel per il pc domestico

Attraverso la nuova piattaforma, che prevede l’uso su un processore dual core a basso consumo, la società intende raggiungere nell’intrattenimento casalingo il medesimo successo ottenuto nel settore mobile con il marchio Centrino

La parola d'ordine del recente Intel Developer Forum è
stata multicore. Il futuro del computing sarà inequivocabilmente basato su
processori con più core fisici sullo stesso die: dai due attuali si passerà il
prossimo anno a quattro. E poi si vedrà. Tale evoluzione sarà accompagnata da
una sempre più attenta gestione dei consumi, sia sul versante mobile sia su
quello desktop. Aspetto questo comprovato dal fatto che l'elemento performance
per Watt ha assunto un'importanza fondamentale nelle strategie di sviluppo.


Tra tutti gli argomenti trattati  nella manifestazione, un forte accento
è stato posto da Intel sulle applicazioni domestiche in generale e sull'home
entertainment particolare. È a questo ambito che la società indirizza la nuova
piattaforma Viiv, che verrà resa disponibile nei primi mesi del prossimo anno e
che, nelle intenzioni della stessa Intel, dovrebbe rappresentare per il settore
desktop quello che Centrino ha rappresentato per il mobile.


In tal senso, il nome Viiv indica un insieme di tecnologie e processori
(ovviamente dual core) che troveranno impiego nelle future generazioni di
computer destinate a essere il centro di controllo dell'intrattenimento
domestico e posizionate quindi non più nello studio ma nel salotto, accanto a
televisore e impianto hi-fi. Un po' quanto si è riproposta Microsoft con Windows
Xp Media Center, che però sinora non ha avuto quel successo che si aspettava la
società di Bill Gates. Molto probabilmente sarà proprio grazie a Viiv che tale
sistema operativo avrà la possibilità essere utilizzato si vasta scala: infatti,
i computer che adotteranno la nuova piattaforma Intel utilizzeranno proprio Xp
Media Center. Saranno poi gestiti tramite telecomando, avranno un audio surround
5.1 e consentiranno di vedere e registrare programmi Tv.


La presenza di un processore dual core, spiega Intel, è l'elemento che
consente a più utenti di operare contemporaneamente senza avere perdita di
prestazioni: una persona potrebbe per esempio vedere un film in sala mentre
un'altra gioca a un videogame in un'altra stanza. Precisiamo che Viiv prevede un
"motore" media server in grado di riprodurre automaticamente i diversi contenuti
digitali su un insieme di dispositivi che Intel certifica per assicurare
l'integrazione con i sistemi basati sulla propria piattaforma.


Ma Intel sta operando anche in prima persona sul versante elettronica di
consumo, sviluppando piattaforme per dispositivi come Tv al plasma e personal
media player. Un esempio in tal senso è il recentissimo processore per la
visualizzazione multimediale Oplus MN301, dotato di tecnologia
“system-on-a-chip” per riprodurre immagini nitide e colori più vivi sui monitor
piatti.


Tornando a Viiv, da Taiwan giunge la notizia che Asus avrebbe ricevuto un
ordine da Hp per la realizzazione di computer basati sulla nuova piattaforma
Intel. La disponibilità sul mercato in volume di questi prodotti sarebbe
prevista per la seconda metà del 2006 e il prezzo di vendita dovrebbe essere
compreso tra i 1.000 e i 1.500 dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here