Nasce un gruppo per tutelare il consumatore elettronico

Un gruppo di big del mercato, che comprende Ibm, Microsoft, At&T, America On Line, Dell, Network Solutions e Time Warner, ha formato un gruppo che si propone di proteggere in consumatori on line, in materie quali la privacy, la sicurezza e il servizio- …

Un gruppo di big del mercato, che comprende Ibm, Microsoft, At&T,
America On Line, Dell, Network Solutions e Time Warner, ha formato un
gruppo che si propone di proteggere in consumatori on line, in
materie quali la privacy, la sicurezza e il servizio-clienti.
L'organismo si chiama Electronic Commerce and Consumer Protection
Group e sta iniziando a mettere insieme una serie di linee-guida, che
dovrà servire da traccia per tutti gli operatori del Web, in modo da
assicurare un equo trattamento alla propria clientela. Vi sono
contenute indicazioni su come rilasciare informazioni, sui diritti e
sui metodi per sanare le dispute. Su queste linee-guida, tuttavia, si
sono già sollevate alcune critiche, che sottolineano come non si vada
troppo a fondo e ci sia ancora troppo margine per
l'autoregolamentazione, cosa che obbliga in consumatori a seguire le
vie di mediazione più congeniali ai fornitori, piuttosto che andare
direttamente per vie legali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here