Napoli terreno di caccia per Bsa

Su dodici aziende controllate dalla Guardia di Finanza il 75% possedeva software illegale

La Bsa incalza i pirati e a Napoli a mani basse raccoglie software illegale. Il Nucleo Provinciale di Polizia Tributaria del capoluogo campano a partire dal mese di gennaio ha verificato 12 aziende, un'operazione che ha portato al sequestro di 84 personal computer e 90 programmi installati senza la relativa licenza d'uso.
Tra i prodotti maggiormente rinvenuti Autodesk, Apple, Microsoft e gli antivirus di Symantec; la percentuale di pirateria riscontrata sul campione delle dodici aziende verificate è risultata essere del 75%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here