MWC: Mozilla apre con Firefox Os

Il nuovo sistema operativo di Mozilla mira a definire una piattaforma completa ed autonoma basata su tecnologie web aperte ed a gettare le fondamenta per lo sviluppo di applicazioni migliori sia per desktop che per dispositivi mobili.

In occasione dell'edizione di quest'anno del Mobile World Congress di Barcellona, Mozilla ha presentato in anteprima Firefox OS, il sistema operativo "aperto" per una nuova generazione di dispositivi mobili.
Nonostante
il mercato mobile stia divenendo sempre più affollato, Mozilla è certa
che vi sia ancora tempo e spazio per innovare e per presentare delle
proposte alternative. Precedentemente conosciuto con il nome di "Boot to Gecko" e ribattezzato Firefox OS
- una ridenominazione motivata dal fatto che il browser opensource è
sicuramente un marchio più conosciuto da parte degli utenti - il nuovo
sistema operativo di Mozilla mira a definire una piattaforma completa ed
autonoma basata su tecnologie web aperte ed a gettare le fondamenta per
lo sviluppo di applicazioni migliori sia per desktop che per
dispositivi mobili.
Così, con lo slogan "libera la volpe" - in
occasione dell'importante evento internazionale in corso in Spagna -
Mozilla si accinge ad avviare un'imponente campagna di marketing
presentando Firefox OS come un sistema operativo divertente e facile,
veloce e potente, che offre supporto e protezione.

Che le mire di Mozilla siano ambiziose è confermato dal tentativo della fondazione di creare un vero e proprio "ecosistema"
costruito attorno ad un sistema operativo nuovo, composto da
dispositivi mobili equipaggiati da Firefox OS e sostenuto da una vasta
schiera di operatori telefonici di tutto il mondo tra i quali figura
anche il nome di Telecom Italia.

La prima serie
di dispositivi con sistema operativo Firefox OS sarà  disponibile per
gli utenti finali in Brasile, Colombia, Ungheria, Messico, Montenegro,
Polonia, Serbia, Spagna e Venezuela. La commercializzazione, come
confermano i portavoce di Mozilla, verrà poi estesa a breve in altri
mercati tra cui quello italiano.
I device che saranno portati al debutto nella fase iniziale di lancio saranno realizzati da Alcatel, LG e ZTE,
mentre più avanti (ma sempre nel corso di quest'anno) verranno
presentati i dispositivi mobili realizzati in collaborazione con Huawei. Tutti i prodotti monteranno un processore Qualcomm Snapdragon.

Le
applicazioni sviluppate per Firefox OS potranno fare ampio utilizzo
delle specifiche HTML5 ed accedere direttamente ad ogni funzionalità
intrinseca del dispositivo mobile. "La flessibilità della piattaforma
consente ai carrier di personalizzare facilmente l'interfaccia e
sviluppare servizi localizzati che soddisfano i bisogni specifici della
loro clientela
", spiega inoltre Mozilla enfatizzando l'architettura aperta del sistema operativo. "Il
nostro obiettivo è quello di spianare il terreno e dare inizio ad
un'esplosione di contenuti e servizi che rispondano alle diverse
esigenze dei prossimi due miliardi di persone che avranno accesso al Web
", ha aggiunto Gary Kovacs, CEO di Mozilla.

Da
IDC si scommette sul successo di Firefox OS prefigurando per Mozilla un
anno importante nel settore dei dispositivi mobili. Per John Jackson,
vice presidente della ricerca presso IDC, il potenziale della
piattaforma Firefox OS sarebbe davvero elevato: "la diversificazione
degli operatori partner, presenti sia in mercati sviluppati che in
quelli emergenti, è una chiara dimostrazione delle capacità della
piattaforma e una garanzia verso le terze parti che la piattaforma
attrarrà e metterà in grado di operare
".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here