Huawei Mate X

Huawei Mate X si presenta con non una, bensì due innovazioni che si profilano come le tendenze del 2019. Il nuovo Huawei Mate X, che debutta al MWC 2019, oltre a essere pieghevole è anche dotato di connettività 5G.

Il 5G, la nuova generazione delle reti wireless mobili, è infatti protagonista della partecipazione di Huawei al MWC di Barcellona.   

Huawei Mate XRyan Ding, Executive Director e Presidente del Carrier Business Group di Huawei, ha dato una dimostrazione pratica della nuova tecnologia. Mostrando il servizio di video-on-demand 4K su uno smartphone pieghevole 5G Huawei. Tramite un live network potenziato da Huawei sul 5G di Vodafone Spain.

Huawei Mate X, il foldable 5G

Le funzionalità 5G del Huawei Mate X si basano sul chipset Balong 5000 dell’azienda. Ne avevamo parlato in occasione del lancio del chipset 5G da parte di Huawei, a gennaio. Si tratta di un chipset multi-mode a 7nm, progettato per garantire elevate velocità di download.

Le capacità del chipset, abbinate alla funzione dual sim dello smartphone, abilitano un’ampia compatibilità con le frequenze 2G/3G/4G/5G. Huawei Mate X supporta anche la rete 5G Standalone, che rappresenterà, secondo l’azienda, la soluzione mainstream in futuro.

Per quanto riguarda la potenza d’elaborazione, essa è affidata al chip Kirin 980 di Huawei. Il sistema operativo è Android 9, è la memoria è di 8 GB RAM + 512 GB ROM.

Fotocamere e design

Il design “foldable”, pieghevole, consente di utilizzarlo nella forma compatta, per l’uso quotidiano da smartphone. E poi di dispiegarlo quando serve un’esperienza più immersiva, per il lavoro multitasking o per l’intrattenimento.

Il display è di tipo OLED. La risoluzione quando è aperto è di 2480 x 2200. Quando è ripiegato, è di 2480 x 1148 per il pannello frontale e 2480 x 892 per quello posteriore. La dimensione è da 8 pollici unfolded, e 6,6 e 6,38 folded, rispettivamente per i pannelli frontale e posteriore. Le misure considerano la diagonale del rettangolo ideale, senza contare quindi gli angoli arrotondati. Il design Falcon Wing ideato da Huawei consente di ripiegare e distendere il display flessibile.

Il sistema fotografico Leica è composto da tre ottiche: 40 MP (Wide Angle), 16 MP (Ultra Wide Angle), 8 MP (Telephoto). Il tasto di accensione integra inoltre un lettore di impronte digitali per l’autenticazione. La batteria è di 4500 mAh.

Si apre l’era del 5G

Huawei ha anche mostrato e illustrato numerose altre attività correlate al 5G. Quest'anno, ha annunciato l’azienda, tre open labs 5G apriranno in Asia, Europa e Medio Oriente. Questi open labs sono una piattaforma che consente ai carrier di sperimentare le ultime innovazioni 5G e un ambiente 5G + CloudX 5G.

Nel 2019, l'industria globale e l'ecosistema 5G si evolveranno verso la maturità. Ci sarà il deploy di oltre 60 reti commerciali e il lancio di più di 40 terminali 5G, secondo l’azienda. Il numero di Paesi con licenze per lo spettro 5G supererà i 50. Huawei è sicura del fatto che il 5G supererà le tecnologie precedenti in rapidità di adozione a livello mondiale.

La collaborazione tra Vodafone e Huawei nel corso del MWC 2019 va oltre la dimostrazione con lo martphone pieghevole. Le due aziende hanno allestito congiuntamente un’”area di esperienza 5G” a Barcellona, in occasione e per la durata dell’evento. In questa zona, Vodafone ha installato siti con lo spettro 5G commerciale. Per costruire una rete 5G ad alte prestazioni con i prodotti e le soluzioni Huawei E2E. Sulla stessa rete, sono stati forniti vari servizi utilizzando smartphone e terminali 5G Huawei.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome