MWC 2018: Juniper mostra come ridurre la complessità delle reti

Al Mobile World Congress di Barcellona Juniper Networks mostra ai partecipanti come la semplicità dell’ingegnerizzazione può ridurre la complessità operativa, proteggere l’infrastruttura di rete e innovare i servizi nel passaggio al cloud mobile distribuito 5G e IoT.

Le offerte 5G e IoT, compresi i servizi professionali, riguardano infrastrutture, software e soluzioni di sicurezza attraverso una serie di dimostrazioni, fornite da esperti e partner.

Nel corso della manifestazione, Juniper dimostrerà come le soluzioni mobile cloud distribuite possono aiutare a ridurre le complessità e risolvere le difficoltà del passaggio a un ambiente 5G/IoT grazie all’eccellenza nell’ingegnerizzazione e nell’innovazione.

Juniper dimostrerà come gli operatori mobili possono costruire un’infrastruttura robusta in grado di soddisfare la domanda di performance, latenza e scalabilità dei servizi 5G e IoT.

Gli operatori potranno vedere come sfruttare CPE, accesso (cell site e cablato), aggregazione e CO/POP come livelli di elaborazione, networking e storage virtualizzati per i nuovi servizi ad alto valore.

Utilizzando piattaforme software predittive e adattive i service provider potranno implementare nelle proprie reti orchestrazione, telemetria, analytics e machine learning.

Grazie a un portfolio di soluzioni di sicurezza fisica e virtuale, Juniper mostrerà come può aiutare gli operatori mobili ad aumentare e diminuire la protezione delle proprie reti e dei propri clienti.

L'azienda ha inoltre annunciato i dettagli del lancio di Network Slicing Bot, l’ultimo arrivato nel portfolio di applicazioni per l’automazione che permette di semplificare le gestione della rete traducendo le intenzioni espresse in linguaggio umano in workflow, in linea con la vision della Self-Driving Network.

Juniper sarà protagonista di una serie di annunci multivendor e di acquisizione di nuovi clienti tra i quali l’annuncio congiunto sull’ampliamento della partnership con Affirmed Networks e Netronome mirata a offrire ai provider mobili un modo semplice per gestire soluzioni cloud mobile distribuite ad alte prestazioni per il deployment rapido di servizi IoT e 5G.

La soluzione congiunta realizzata con Affirmed Networks e Netronome, che sarà disponibile nella seconda metà del 2018 e sarà visibile al Mobile World Congress, comprende vari componenti.

Junipers Contrail Provider Cloud: rende più agevole il deployment del cloud da parte delle telco semplificando la distribuzione Linux sottostante con Red Hat OpenStack Platform e Red Hat Enterprise Linux. Questo permette di raccogliere informazioni sulla rete con AppFormix, eliminando le tradizionali e complesse operazioni di validazione delle VNF grazie alla prequalifica e aggiungendo servizi di supporto completi che rendono possibile aggirare le complessità tipiche dell’implementazione e gestione del cloud con maggiori performance, scalabilità e service level agreement.

Affirmed Networks Mobile Cloud: offre una soluzione 5G Mobile Packet Core totalmente virtualizzata che supporta in modo nativo un’architettura CUPS con piano di controllo separato da quello utente distribuito. La soluzione offre funzionalità avanzate quali lo slicing della rete, analytics e sonde virtuali integrate, supporto multi-accesso con WiFi (ePDG e TWAG) e automazione dei servizi che permettono agli operatori di creare servizi/slice personalizzati e rendere tali servizi disponibili in tempi più brevi e costi inferiori.

Agilio SmartNIC Platform di Netronome: le piattaforme Agilio CX 10GbE, 25GbE e 40GbE SmartNIC alleggeriscono in modo trasparente l’elaborazione dei data path di switch e router per le funzioni di rete quali gli overlay, la sicurezza, il bilanciamento dei carichi e la telemetria. Ciò permette ai server utilizzati per il cloud computing e il networking server based di risparmiare CPU core per la gestione delle applicazioni pur garantendo prestazioni sensibilmente maggiori. La piattaforma Agilio CX dispone di PCIe SmartNICs standard low profile e software progettato per server rack commerciali off the shelf (COTS) che adempiono ai requisiti del necessario sistema operativo come anche quelli di assorbimento di potenza e spazio

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here