MWC 2017: Ducati Corse sperimenta il machine learning

Accenture machine learning

Ducati Corse prova con Accenture il machine learning per aumentare il livello di intelligenza dei modelli che competono in MotoGP e presenta il progetto in anteprima al Mobile World Congress di Barcellona.

Per la casa di Borgo Panigale si tratta per integrare tecnologie Internet of Things (IoT) e Intelligenza Artificiale nei test delle proprie moto destinate alle gare di MotoGP.

Con l’obiettivo di rendere più veloci, economici ed efficaci i test sulle moto, Ducati Corse ha lavorato con Accenture Analytics, per la creazione di un metodo di intelligent testing con un motore di analytics realizzato su misura.

Questo è possibile con l’utilizzo del machine learning, per il quale quanti più dati vengono inseriti in un sistema, tanto maggiori saranno le configurazioni disponibili per il test, con previsioni di performance sempre più accurate.

Gli strumenti di visualizzazione delle informazioni, progettati per un’esperienza d’uso intuitiva, consentiranno agli ingegneri addetti al collaudo di interagire con i dati, facendo degli aggiustamenti in qualsiasi momento e ottenendo così una nuova prospettiva in termini di configurazioni e tempi di gara.

ducati machine learning

In questo modo disporranno di più risultati a partire da un numero inferiore di sessioni di prova su pista, risparmiando tempo, ottimizzando i costi e creando, contemporaneamente, moto che diventano sempre più intelligenti ad ogni giro di prova.

Avvalendosi dei dati di quasi 100 sensori IoT presenti nelle moto e dei dati registrati durante i test, la soluzione di Accenture consentirà agli ingegneri del team di creare nuove prospettive, simulando e valutando le performance della moto in diverse condizioni.

Applicando tecnologie di analisi e di machine learning, i risultati simulati sulla base dei dati raccolti durante giri di prova su circuiti reali consentiranno agli ingegneri di apprendere dagli stessi e agire di conseguenza, ottimizzano le configurazioni delle moto per ciascuna gara.

Tutte queste informazioni vengono fornite in modo rapido con una dashboard intuitiva, in grado di offrire nuove possibilità di dialogo e collaborazione all’interno del team. Diventa quindi possibile testare un alto numero di configurazioni, massimizzando  i benefici delle prove su pista e guadagnando vantaggio competitivo il giorno della gara.

A oggi sono stati analizzati circa 4.000 settori di circuiti da corsa e oltre 30 diversi scenari di gara, con la previsione di proseguire con un roll-out più ampio. Durante i collaudi vengono raccolti dati come i parametri di funzionamento del motore, velocità, giri e temperature di pneumatici e freni, informazioni che il team Ducati utilizzerà per pianificare, preparare e fare le prove per le gare del MotoGP.

A conclusione del Mobile World Congress il progetto ideato per Ducati sarà disponibile presso il Delivery Acceleration Center (DAC) di Accenture Roma.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here