Mwc 2011: Vmware, il cloud sta bene con i provider

Sul tavolo del vendor, la virtualizzazione mobile e quella del centro servizi, con un progetto di user-centric computing.

Vmware è a Barcellona per presentare un ampio portafoglio di dispositivi e software cloud che devono permettere ai service provider e agli operatori di rete di ottenere ricavi maggiori da servizi indipendenti dalle reti sottostanti, dai dispositivi e dal tipo di applicazione.

Un trend, oltretutto, che dovrebbe permettere agli operatori di generare maggiori rendite con le reti mobile esistenti, gettando le basi per i servizi unificati.

Al Mobile World Congress 2011, dunque, Vmware si concentra sulla tecnologia virtualizzazione mobile, presentando gli sviluppi per Android, finalizzati a consentire agli utenti di adottare un dispositivo mobile a loro scelta, permettendo ai dipartimenti It aziendali di gestire dati sensibili su dispositivi con sicurezza di livello enterprise e conformità.

In tema di gestione semplice del cloud ibrido, tra le proposte c’è quel vCloud Connector, che è un plug-in per gestire i cloud ibridi che fornisce agli amministratori di vSphere la possibilità di visualizzare centralmente tutti i dati riguardanti l'infrastruttura e i cloud pubblici e privati vCloud.
In tal senso gli amministratori non devono far altro che inserire le proprie credenziali per iniziare a visualizzare e trasferire macchine virtuali, vApp e template fra i tre ambiti.

Interessante anche il progetto Horizon di User-centric computing.
Il progetto è concepito come un servizio di gestione cloud progettato per consentire e gestire un accesso sicuro alle applicazioni e ai dati per gli utenti attraverso la vasta gamma di dispositivi.
Come servizio di gestione basato su cloud consentirà l’accesso degli utenti alle applicazioni, al virtual desktop e alle risorse dati, pur mantenendo il necessario livello di sicurezza e di controllo necessari al business. Il risultato sarà semplicità e trasparenza per l'utente finale quando accede alle risorse attraverso il cloud pubblico e privato su qualsiasi dispositivo che sceglie.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here