Mozilla WebThings

Il team di Mozilla IoT lancia Mozilla WebThings, piattaforma aperta per il monitoraggio e controllo di dispositivi attraverso il web.

In realtà non si tratta di una novità assoluta. Il team di Mozilla IoT è stato infatti impegnato per due anni nello sviluppo, con diversi aggiornamenti software, nell’iniziativa Project Things. Questa ha generato un significativo interesse da parte della comunità di sviluppatori e maker.

Mozilla WebThingsProject Things si evolve ora dalla sua iniziale fase sperimentale e, annuncia il team, da ora in poi sarà conosciuto come Mozilla WebThings.

L’obiettivo del team di Mozilla IoT è quello di creare un’implementazione del Web of Things in linea con la mission di Mozilla. Che ne incorpori i valori e aiuti a guidare gli standard IoT lungo le direzioni della sicurezza, della privacy e dell'interoperabilità. Coerente dunque con la mission generale di Mozilla, che consiste nell’assicurarsi che “Internet rimanga una risorsa pubblica, aperta e accessibile a tutti”.

Mozilla WebThings, gli oggetti si parlano sul web

Mozilla WebThings si presenta dunque come una piattaforma aperta per il monitoraggio e il controllo dei dispositivi sul web. La piattaforma è costituita da vari componenti, tra cui due principali.

WebThings Gateway è una distribuzione software per gateway per smart home, incentrata su privacy, sicurezza e interoperabilità.

WebThings Framework è una raccolta di componenti software riutilizzabili che aiuta gli sviluppatori a costruire le proprie ”web things”.

L’idea alla base del Web of Things è quella di creare una Internet of Things decentralizzata, assegnando URL alle “cose sul web”. In modo da renderle collegabili e rilevabili; nonché definendo un modello di dati e API standard per renderle interoperabili tra loro. Il Web of Things rappresenta dunque uno strato applicativo unificante per l’Internet of Things (IoT). Un layer che colleghi tra loro molteplici protocolli IoT sottostanti, utilizzando le tecnologie web esistenti.

L’obiettivo del team è naturalmente quello che il software Mozilla WebThings venga installato su prodotti commerciali per la casa intelligente e connessa. Il Web of Things è tra l’altro in fase di standardizzazione da parte del W3C.

Maggiori informazioni su Mozilla WebThing, nonché sulle nuove versioni del Gateway e del Framework, sono disponibili sul sito Mozilla, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome