Mozilla aggiorna Firefox e ritarda Thunderbird

La nuova release non include novità ma risolve esclusivamente un problema legato al funzionamento del motore JavaScript del prodotto.

Mozilla ha appena rilasciato Firefox 2.0.0.14, versione aggiornata del suo browser opensource. La nuova release non include novità ma risolve esclusivamente un problema legato al funzionamento del motore JavaScript del prodotto.
Stando a quanto dichiarato dalla società, il bug - adesso risolto - non sarebbe considerabile nemmeno come una vulnerabilità di sicurezza. Piuttosto, si tratterebbe di una correzione in grado di rendere Firefox ancora più stabile.
Alcuni utenti hanno infatti segnalato il crash del browser durante il caricamento di codice JavaScript: ad essere affetto dal problema è il "garbage collector" che si occupa di liberare la memoria e restituirne la disponibilità al sistema. L'efficienza di questo componente è un importante fattore per quanto concerne le performance del codice JavaScript e di Firefox in generale.

Firefox 2.0.0.14 è attualmente in corso di distribuzione e può essere automaticamente applicato servendosi della funzionalità di aggiornamento integrata nel browser di Mozilla.
In alternativa, il prodotto può essere scaricato in versione completa facendo riferimento a questa pagina.

Purtroppo il client di posta elettronica Thunderbird non sembra tenere il passo del browser Firefox: gli aggiornamenti per il gestore e-mail opensource "latitano" ed il prodotto continua, ad oggi, ad essere esposto a diverse problematiche tanto che Secunia bolla il livello di pericolosità intrinseco derivante dall'utilizzo del software come "altamente critico".

Un mese fa, David Asher - CEO di Mozilla Messaging, la società controllata da Mozilla che focalizza le proprie attività sullo sviluppo di soluzioni per la posta elettronica - aveva dichiarato che Thunderbird sarebbe stato aggiornato nel giro di "diverse settimane". Gli utenti sono inpazienti di installare le patch per risolvere tutte quelle problematiche che in Firefox sono già state sistemate: i due software, infatti, condividono lo stesso motore, alla base del loro funzionamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here