Motorola si fa attrarre dal Pentium

Solo un anno fa, sarebbe stato difficile da ipotizzare. Eppure anche Motorola, nonostante il confermato impegno nello sviluppo del PowerPc, si è fatta attrarre dall’architettura Pentium. La nuova serie di sistema embedded MpxII, infatti,

Solo un anno fa, sarebbe stato difficile da ipotizzare. Eppure anche
Motorola, nonostante il confermato impegno nello sviluppo del PowerPc, si
è
fatta attrarre dall'architettura Pentium. La nuova serie di sistema
embedded MpxII, infatti, è infatti basata sulla scheda madre AtxpII,
sviluppata dal Motorola Computer Group e del tutto compatibile con le
macchine a base Pentium II. Essa ospita uno o due processori Mmx, anche in
abbinamento con l'AgpSet 440Lx, studiato per applicazioni
computer-intensive. Il sistema operativo è un Windows Nt ottimizzato per
applicazioni industriali (imaging, process management e simili). I prodotti
saranno disponibili all'inizio del nuovo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here