Motorola prepara l’architettura Mxc

Disponibile dal 2005, è indirizzata al mondo degli smartphone

24 ottobre 2003 Motorola ha presentato una nuova
architettura microprocessore progettata per ridurre dimensioni, complessità e
costi produttivi dei chip untilizzati in apparati di telefonia
mibile.
Mobile Extreme Convergence (Mxc), questo il nome
dell'architettura, è un chip della dimensione di un francobollo, in
grado di trattare grandi quantità di dati e dunque indirizzato al mondo degli
smartphone.
L'architettura, pur essendo "single chip", separa il sottosistema
modem dal sottosistema delle applicazioni, rendendo più facile agli sviluppatori
la scrittura di applicazioni.
Mxc entrerà in fase di alfa testing nel terzo
trimestre del 2004 e in produzione per la metà delò 2005.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome