Motori di ricerca pronti per la pensione

La software house inglese Autonomy ha lanciato pochi giorni fa un nuovo tool che potrebbe rendere inutile l’utilizzo dei motori di ricerca su Internet come Excite e Yahoo. Il prodotto in questione si chiama Kenjin ed è un riconoscitore di patter

La software house inglese Autonomy ha lanciato pochi giorni fa un
nuovo tool che potrebbe rendere inutile l'utilizzo dei motori di
ricerca su Internet come Excite e Yahoo. Il prodotto in questione si
chiama Kenjin ed è un riconoscitore di pattern: una volta installato
sul pc di un utente è in grado di riconoscere quanto scritto su un
normale word processor e di suggerire una serie di siti Internet che
contengono informazioni correlate a quanto digitato. Per di più,
Kenjin può essere scaricato gratuitamente dalla rete.
Un portavoce di Autonomy ha dichiarato che il principale vantaggio di
questo tool è la possibilità di ottenere una lista di informazioni
utili per il proprio lavoro senza bisogno di fare una ricerca
separata sull'argomento con un normale motore di ricerca.
La società, che ha una capitalizzazione in borsa di 6,5 miliardi di
dollari sebbene non abbia ancora raggiunto l'attivo di bilancio,
intende guadagnare realizzando pubblicità personalizzata per gli
utenti di Kanjin.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome