Mobilità nel barattolo di Sammontana

Lavoro a più mani per rendere puntuali prenotazioni e ordinativi

Sammontana è un nome noto del panorama alimentare italiano. La società di Empoli è presente con i propri distributori su tutto il territorio nazionale. Per le operazioni di vendita e tentata vendita dei suoi agenti, Sammontana adottava fino a un anno fa un sistema legacy (ormai datato) sviluppato internamente, con un software centrale che copriva le esigenze dell'azienda e uno remoto per le filiali. La trasformazione della piattaforma di automazione della forza vendita è avvenuta in diverse fasi: inizialmente è stata avviata la migrazione verso un nuovo gestionale (Oracle Applications) dei pacchetti di contabilità, magazzini e produzione. Il secondo passo ha visto l'implementazione della “distribuzione”. La società ha deciso di dotare i propri agenti di palmari Pocket Loox di Fujitsu Siemens, per gestire in tempo reale le informazioni relative a prenotazioni, vendite e ordini. La scelta della soluzione per gestire le vendite è ricaduta su Bollicine Community della parmigiana Data Flow. Prima del passaggio a questo applicativo, la gestione era limitata alla tentata vendita. Sammontana aveva bisogno di strumenti agili e facilmente integrabili con le basi dati.

«I dispositivi Fujitsu Siemens - chiarisce Enrico Franchi, responsabile Edp Sammontana - sono stati dotati di un programma interfacciato con Bollicine, sia nella fase di ricezione che in quella di trasmissione dei dati. Attualmente, gli agenti Sammontana li impiegano per le attività di prevendita in 13 filiali distribuite su tutto il territorio nazionale». Il system integrator Sia (Società d'Informatica Avanzata), di Corsico, in provincia di Milano, ha scritto l'applicazione che gestisce, in automatico, tutte le attività del venditore. Il gestionale mette a disposizione gli archivi necessari ai terminali. Questi ultimi, connettendosi, acquisiscono gli aggiornamenti. Gli agenti, in ogni istante, hanno la possibilità di inviare ordini e incassi registrati fino a quel momento all'elaboratore centrale, grazie all'utilizzo della trasmissione dati su rete Gprs. Nei prossimi mesi, inoltre, sarà introdotta anche la gestione della tentata vendita, su Pda.

«Sono state integrate - spiega il manager - funzionalità quali la gestione di omaggi, piani promozionali e incassi. Nelle operazioni di prevendita i tempi si sono ridotti di circa il 20% e i margini di errore nei trasferimenti dei dati sono, ormai, prossimi allo zero». Sui palmari degli agenti vengono messe a disposizione le informazioni relative ai clienti da visitare, alle condizioni commerciali praticate e alle promozioni. Con uno storico di dati più dettagliati e a portata di mano, migliora non solo il monitoraggio del cliente, ma anche la sua fidelizzazione. L'evoluzione più prossima del progetto è il passaggio diretto dei dati, che potrà avvenire collegando il sistema al magazzino. «Abbiamo già sistemato un terminale presso tutti i magazzini - conclude Franchi - per dare alla logistica la possibilità di ricevere i dati e stampare prontamente le bolle. L'addetto può visualizzare la richiesta, apportare eventuali variazioni e preparare i documenti per il giorno dopo. Il venditore, quando rientra in sede, trova pronti i documenti di prelievo e i prodotti da caricare sul camioncino».

L'identikit della società
Negli anni 40 Romeo Bagnoli si guadagna un'ottima reputazione per il gelato della sua latteria-gelateria di Empoli (Fi). Per produrlo, utilizza il latte proveniente da una fattoria che si chiama Sammontana, che finisce per dare il nome alla gelateria, prima, e all'azienda poi. Oggi Sammontana è una realtà che genera un fatturato di 250 milioni di euro l'anno. In stagione, vi lavorano circa mille persone, in un'area produttiva di 70.000 metri quadrati, tuttora diretta dalla famiglia Bagnoli.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here