Minaccia di virus per i file Pdf

Generalmente considerati immuni dall’attacco di eventuali worm, anche i file formato Pdf di Adobe sono a rischio

Svanisce un'illusione: i file Pdf (Portable
Document Format) non sono inattaccabili. Lo ha dimostrato "Peachy", un virus che utilizza proprio questo formato per
espandersi all'interno di un sistema.
A renderlo noto è stata McAfee,
la divisione di Network Associates che si occupa di proteggere l'e-business
delle aziende da eventuali violazioni del sistema e dall'attacco di worm.
La
notizia buona è che, secondo la stessa società, coloro che aprono semplicemente
un file in questo formato non sono per forza di cose vulnerabili all'attacco di
Peachy. Il worm in questione infatti si espande soltanto attraverso Acrobat, il
software di Adobe utilizzato per creare documenti in Pdf. Un effetto ben diverso
sarebbe stato se il virus si fosse sprigionato da Acrobat Reader, il programma
"free" comunemente utilizzato per la visualizzazione dei documenti in questo
formato.
Per ora, dunque, il virus in questione può essere considerato un
rischio di modesta entità, anche se da McAfee non mancano raccomandazioni a
riguardo. Peachy potrebbe infatti trovare modi nuovi di giungere agli utenti,
per esempio attraverso la visualizzazione di un file in formato Pdf via browser
Internet, oppure attraverso posta elettronica.
Per scongiurare il rischio
d'imbattersi in quelli che potranno essere gli eventuali discendenti di Peachy,
Adobe provvederà a modificare le prossime versioni del programma Reader di
Acrobat.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here