Microsoft scambia brevetti con Autodesk

Accordo fra le due società per molte aree di applicazione, dal Cad al project management.

Microsoft e Autodesk hanno siglato un accordo per lo scambio di brevetti.


Sulla base del contratto, che il cto della società di software per il design ha definito il maggiore mai siglato nella storia di Autodesk, le due società avranno accesso reciproco a brevetti afferenti diverse aree di applicazione, dal data management alla collaboration, dagli effetti digitali alla gestione dei diritti digitali, dal project management al Cad.


Simile agli accordi che Redmond ha stretto con altri vendor, come Cisco, Sap, Siemens, quello attuale fa parte di un contesto strategico che spinge la società di Bill Gates a intensificare l'attività progettuale partendo proprio dall'utilizzo dei brevetti.


La negoziazione con Autodesk è durata circa sei mesi, e si è conclusa, pare, con piena soddisfazione delle parti.


I dettagli economici dell'accordo non sono stati resi noti.

Si sa solo, per diretta ammissione del responsabile dei diritti intellettuali di Microsoft, David Kiefer, che lo scorso anno Redmond ha speso oltre 1,4 miliardi di dollari per questioni legate alle licenze dei brevetti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here