Microsoft rifocalizza Sms

Si attendeva la versione 2.0 di System management Server, come il tentativo di Microsoft di creare una possibile alternativa nel network management ai prodotti delle varie Computer Associates, Tivoli, Hewlett-Packard e Bull. L’attuale release 1.2 pu

Si attendeva la versione 2.0 di System management Server, come il tentativo
di Microsoft di creare una possibile alternativa nel network management ai
prodotti delle varie Computer Associates, Tivoli, Hewlett-Packard e Bull.
L'attuale release 1.2 può infatti essere considerata un buon punto di
partenza per la gestione di un server, ma gli utenti hanno sempre più
bisogno di funzionalità più complesse. Sms 2.0 si muove in questa
direzione, ma l'obiettivo di più lunga scadenza è Nt 5.0, nel quale
confluiranno le funzionalità del prodotto di management. Dunque, niente pi
ù
competizione con i prodotti di system management più diffusi, ma una
rifocalizzazione su aspetti specifici, come il supporto della correlazione
di eventi e dell'inventario.
Le avvisaglie del refocusing si erano avute con la decisione di integrare
in Nt 5 elementi dei framework di Ca, Hp e Tivoli. Come parte di questa
strategia molto più orientata alle terze parti, Sms si concentrerà sui t
ask
di alto livello.
Un elemento-chiave del system management evoluto di Nt 5 è un servizio
chiamato Installer, che registra tutto quanto va nel registro di un pc
client e gestisce le dipendenze dalle Dll. Un altro pezzo del puzzle è
IntelliMirror, che si occupa del caching sul lato client e del supporto del
roaming dell'utente. La prima apparizione della funzione Installer è
prevista già su Office 9, nel quale gli It manager potranno ottenere
scenari in cui far girare applicazioni come componenti che possono essere
dinamicamente gestiti da un server Nt.
Una versione 2.0 di Sms è prevista per la fine del 1998. Essa comprende un
a
nuova interfaccia per l'amministrazione per i client, nuovi tool di
reporting e il monitoraggio, strumenti per la registrazione e la gestione
delle topologie di rete e sistemi, un sistema esperto per decrittare
automaticamente i problemi di rete, tool di distribuzione, capacità di
metering software, funzioni di remote management e migliorie prestazionali.
L'interfaccia d'amministrazione è comune per tutti i programmi e contiene
un agente client, un programma a 32 bit più intrinseco ai sistemi degli
utenti. I tool di discovery, invece, sono basati sul Common Interface Model
(Cim), definito dal Dmtf (Desktop Management Task Force), ossia un metodo
di presentazione dei dati da diversi formati di network management, come
Snmp, Dmi e le Api Win32.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here