Home Featured Microsoft migliora Bing con intelligenza artificiale

Microsoft migliora Bing con intelligenza artificiale

In occasione di un evento speciale incentrato sull’intelligenza artificiale svoltosi a San Francisco, Microsoft ha annunciato una serie di aggiornamenti di funzionalità di Bing, il proprio motore di ricerca, che spera renderanno i risultati più intelligenti sfruttando la ricerca dell’Intelligenza artificiale.

Bing, che negli Usa raccoglie un terzo delle ricerche effettuate tramite desktop, d’ora in poi proporrà risposte risposte più conversazionali e sfumate agli utenti. Il motore di ricerca farà un uso migliore del riconoscimento dell’oggetto e di altre tecniche messe a punto e migliorate con l’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

La ricerca conversazionale di Bing

La funzione Conversational search, grazie al machine learning migliora le risposte alle domande degli utenti. L’esempio fatto in sede di presentazione è stata un query così formulata: Film diretti da Steven Spielberg e interpretati da Tom Hanks.

Un’altra caratteristica di Bing alimentato dall’Ia è una nuova funzione di ricerca conversazionale, alimentata dagli insegnamenti che Microsoft ha imparato grazie all’implementazione di chatbot in linguaggio naturale come Xiaoice e Zo e all’implementazione di algoritmi di apprendimento automatico su miliardi di documenti di testo.

Il motore di ricerca di Redmond ora distribuirà una forma più avanzata di auto-completamento per aiutare gli utenti a formulare meglio una query per ottenere una risposta più desiderabile sulla prima ricerca.

Allo stesso modo, la funzione di ricerca delle immagini di Bing, addestrata sui modelli di riconoscimento degli oggetti, sarà in grado di identificare meglio gli oggetti nelle foto, compresi i prodotti indossati dalle persone presenti nella foto, e i punti di riferimento.

La ricerca conversazionale arriverà agli utenti americani di Bing il mese prossimo, mentre la ricerca migliorata è già disponibile. Microsoft sta anche portando la ricerca intelligente ai prodotti di Office 365, tra cui OneDrive e SharePoint, per consentire agli utenti di cercare testo all’interno di immagini e presentazioni.

Gli strumenti di intelligenza artificiale sono alla base di una nuova funzionalità Excel chiamata Insights, che evidenzierà automaticamente i modelli di foglio di calcolo rilevati dal software dell’azienda dai dati strutturati per facilitarne l’analisi. Queste funzioni dell’ Ufficio 365 saranno implementate entro la fine del mese.

Il nuovo servizio “evidenzia automaticamente i modelli che rileva, il che rende più facile per tutti esplorare e analizzare i dati”, ha scritto Kirk Koenigsbauer, Office corporate vice president in un post sul blog aziendale. “Alimentato dall’apprendimento automatico, Insights aiuta ad identificare tendenze, valori rilevanti  e altre visualizzazioni utili, fornendo nuove e utili prospettive sui dati”.

Altre nuove funzionalità intelligenti in arrivo per Office 365 includono: lo strumento Acronimi per identificare i termini specifici dell’ambiente di lavoro. Time to leave, che invierà avvisi agli utenti della app di Outlook per indicargli i momenti giusti per partire verso i loro appuntamenti e un’anteprima di Microsoft Whiteboard, che aiuta i team che utilizzano Windows 10 a condividere immagini in formato libero che possono poi essere trasformate in tabelle, diagrammi o altro materiale di presentazione.