Microsoft manda Gates in pubblicità

Partita la campagna da 300 milioni di dollari per rilanciare l’immagine di Windows Vista. Tra le iniziative, arriva lo shop in shop.

Con la messa in onda del primo spot pubblicitario, protagonisti Bill Gates e il comico statunitense Jerry Seinfeld, Microsoft ha dato ufficialmente il via alla campagna da 300 milioni di dollari per risollevare l'immagine di Windows Vista.

Uno spot pubblicitario che sta facendo discutere la rete, dal momento che Windows Vista non viene nemmeno menzionato e che l'unico accenno a Windows sta racchiuso nell'ultimo frame del messaggio.

Microsoft, da parte sua sembra non scomporsi di fronte alle critiche e ha scelto il vecchio adagio: "nel bene o nel male l'importante è che se parli". Se l'obiettivo era far discutere di Windows, questo è di certo il primo passo per portare le persone a farlo.

Ma la campagna è solo all'inizio e ben altre iniziative sono già in cantiere.

Tra queste, ad esempio, l'apertura di cosiddetti shop in shop all'interno delle strutture dei principali retailer. Si tratta di un'esperienza che Microsoft sembra aver mutuato da altre, analoghe, già perseguite da Apple. E dove la casa della Mela aveva scelto di schierare i suoi Genius per spiegare le meraviglie dei suoi prodotti al pubblico, Microsoft sta chiamando in campo tra 100 e 200 Guru di Windows, chiamati a fare lo stesso sul sistema operativo. Verranno pagati non a commissione o sulle percentuali di vendita, ma in base alla crescita del livello di soddisfazione degli utenti.

Quanto alla campagna pubblicitaria, il meglio, dicono a Redmond, deve ancora venire. Tempo un mese e si parlerà davvero di Windows. Magari con qualche confronto diretto con Apple.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here