Microsoft Ignite 2017: la digitalizzazione passa per il cloud e l’AI

Microsoft ignite 2017 digital transformation

Cloud e intelligenza artificiale sono le strade scelte da Microsoft per contribuire alla modernizzazione del business dei propri clienti. James Phillips, vice presidente corporate, Microsoft Business Applications Group, ha annunciato all'evento Microsoft Ignite 2017 infatti il lancio di Dynamics 365 Ai, “applicazioni modulari che rendono più facile per qualsiasi utente aziendale creare applicazioni che estendano e automatizzino i processi aziendali e offrano una maggiore integrazione di LinkedIn”.
Alimentata da decenni di ricerche da parte di Microsoft, l’intelligenza artificiale caratterizza Dynamics 365. Tecnologie avanzate di Ia sono state applicate a scenari aziendali esistenti e adeguate a processi, sistemi e dati con una prima soluzione incentrata sul servizio clienti. Si tratta di un agente virtuale intelligente per la cura dei clienti e strumenti di gestione delle conversazioni al momento utilizzata da Hp e Macy per gestire più richieste in tempi brevi, migliorando la soddisfazione di clienti e dipendenti.

Il cloud per lo Human capital management

Microsoft ha scelto poi di entrare più nel dettaglio delle soluzioni di Human capital management fino a oggi coperte da Dynamics 365 per Talent perché si è resa conto che molte aziende hanno esigenze differenti. Per questo a Redmond hanno deciso di introdurre applicazioni di SaaS modulari per applicazioni aziendali che consentono di trasformare un singolo processo, come l’attivazione di nuovi candidati o dipendenti. Sono applicazioni più simili a quelle utilizzate tramite app del mondo consumer che si collegano a sistemi esistenti, forniscono informazioni da LinkedIn e si connettono a Office 365 e Dynamics 365. Le prime due applicazioni modulari introdotte sono Dynamics 365 per Talent Attract e Onboard che incidono sul processo di selezione dei candidati, individuando i profili più qualificati per l’azienda e migliorando il Roi del processo di selezione. Le nuove applicazioni saranno disponibili entro fine anno.

L'integrazione con LinkedIn

Contemporaneamente Microsoft ha deciso di introdurre una maggiore presenza di Linkedin con sales navigator all'interno di Dynamics 365 for Sales. L’obiettivo è di offrire soluzioni completamente configurabili che sfrutteranno esperienze immersive e processi aziendali intelligenti per una maggiore flessibilità e adattabilità alle vendite. A breve, Linkedin InMails e i messaggi potranno essere inviati direttamente da Dynamics 365 for Sales e queste attività saranno aggiunte alle funzionalità di Relationship Insights di Dynamics 365 for Sales. Questo, è stato detto a Microsoft Ignite 2017, permetterà di espandere gli analytics di Relationship includendo le interazioni di InMail e PointDrive. I clienti potranno rendere native le foto del profilo prese dai contatti di Linkedin arricchendo i dati di contatto direttamente all'interno di Dynamics 365. Sono previste anche nuove integrazioni tra PowerApps, Microsoft Flow, Office 365 e Dynamics 365, che permettano la creazione di applicazioni per estendere e automatizzare i processi aziendali per gli utenti che abbiano familiarità con con i moduli InfoPath e i database di Access o SharePoint.

Microsoft ignite 2017 integrazione Microsoft 365, LinkedIn e Dynamics 365
L'integrazione Microsoft 365, LinkedIn e Dynamics 365, così come la vedono a Redmond

Ora i clienti possono utilizzare le PowerApps per creare moduli di elenchi personalizzati in Office 365, consentendo agli utenti di estendere facilmente le forme specifiche di attività che si incorporano direttamente in SharePoint, inserire PowerApps direttamente nelle pagine di SharePoint con una parte web e utilizzare un creatore di regole point-and-click per realizzare app sosfisticate più velocemente rispetto a prima. Altre possibilità permettono di implementare un moderno sistema di approvazioni che utilizza Flow, SharePoint, OneDrive e Dynamics 365 e creare più facilmente i flussi di lavoro di approvazione utilizzando il supporto della libreria di documenti SharePoint integrata per Flow.
A Microsoft Ignite 2017 è stato anche annunciato che nel Q1 2018 sarà aggiunto il supporto nel Common Data Service per le relazioni consentendo di creare applicazioni più ricche di dati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here